NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY, 2018 gennaio, news





NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY, 2018 gennaio, pallavolo maschile, volley Piacenza


NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY



11.01.2018 - COACH GIULIANI: “BRAVI TUTTI! UNA PIACENZA INCEROTTATA HA MESSO IN CAMPO UNA VITTORIA DI SQUADRA”

E’ stato come vivere una favola ad occhi aperti il finale di Piacenza – Modena della quarta giornata di ritorno. La Wixo LPR però non è nuova ai colpi di scena e a stupire i propri tifosi mettendo in campo cuore, grinta  e determinazione. Il 3-2 finale vissuto ieri sera dalle mura del PalaBanca non fa quindi parte di una favola ma appartiene alla pura e semplice realtà: “Era ora – sentenzia coach Giuliani - ci mancava toglierci una soddisfazione contro una big dopo la vittoria sfiorata nel girone di andata in casa di Civitanova. Il 3-2 in casa dei Campioni d’Italia in quella circostanza  ci aveva lasciato un po’ di amaro in bocca”.
Una vittoria meritata per Fei e compagni: anche se Modena si è presentata sul campo biancorosso senza poter contare sui titolari Sabbi e Holt (in campo nelle ultime battute) anche la Wixo LPR ha dovuto combattere con i suoi mostri: “Tornati da Perugia – prosegue il tecnico marchigiano - ci siamo ritrovati, per diversi problemi, con l’infermeria piena: Clévenot è dovuto rimanere fermo ai box per due giorni a causa dei problema alla spalla, fortunatamente il riposo ci ha permesso di recuperarlo in tempo per affrontare Modena. Manià è stato invece tenuto in panchina per non aggravare un piccolo problema nuovamente sorto al polpaccio. Anche Parodi e Baranowicz non erano al massimo: il primo dopo la bellissima partita di Perugia ha avuto un po’ di strascichi, il secondo è sceso in campo con la febbre”.
Tante preoccupazioni ma anche a coach Giuliani vanno i meriti di una gara gestita a regola d’arte, anche per quanto riguarda i cambi ed i time out: “I due giorni di preparazione alla gara sono stati molto complicati: quando non si lavora al completo non si è mai tranquilli – sottolinea il tecnico - Piacenza ieri sera ha messo in campo tanto cuore, la squadra ha tenuto bene il campo e anche Ludovico, a tutti gli effetti libero titolare dall’inizio della gara, ha portato a termine un’ottima partita. Una vittoria di squadra che fa bene sotto tutti i punti di vista”.
La vittoria del 37esimo Derby della via Emilia porta Piacenza a 19 vittorie (una in più) sulla terza della classe ma soprattutto arriva dopo l’ormai lontano 2013 quando i biancorossi vincevano per l’ultima volta sui cugini canarini: anche in quella occasione in campo c’era Fei ed il PalaBanca chiudeva i battenti dopo il tirato 3-1 della terza giornata di ritorno di Regular Season.
Ora un successo con una Big porta a livelli stellari il morale dei biancorossi ma anche dei numeri importanti da tutti i fondamentali: 6 ace, 42% in ricezione, 48% in attacco e ben 12 muri.
E.U.
segue...
11.01.2018 - CHE COLPACCIO PIACENZA!!! CUORE E TESTA PER UN PESANTE 3-2 A MODENA

WIXO LPR PIACENZA – AZIMUT MODENA 3-2 (29-27, 17-25, 22-25, 25-23, 15-12)
WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 3, Parodi 3, Alletti 8, Fei 26, Marshall 13, Yosifov 12, Clevenot 20, Cottarelli 0, Kody 2, Giuliani (L). N.E. Di Martino, Hershko, Manià. All. Giuliani.
AZIMUT MODENA: Ngapeth E. 24, Mazzone 12, Van Garderen 11, Urnaut 23, Bossi 6, Rossini (L), Tosi (L), Franciskovic 0, Holt 0, Argenta 0. N.E. Marra, Ngapeth S., Pinali. All. Stoytchev.
ARBITRI: La Micela Sandro, Pozzato.
NOTE - durata set: 35', 26', 31', 28', 21'; tot: 141'.
MVP: Alessandro Fei
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 6
Errori 20
 
Ricezione
Positiva 42%
Perfetta 28%
 
Attacco 49%
 
Muri 12
 
AZIMUT MODENA
Battuta
Ace 3
Errori 12
 
Ricezione
Positiva 55%
Perfetta 35%
 
Attacco 47%
 
Muri 10
 
Piacenza – Derby d’Emilia emozionante e al cardiopalma quello di scena al PalaBanca di Piacenza. Quasi due ore e mezzo di gioco per decretare la vincitrice ed, alla fine, il verdetto è sensazionale: dopo quasi due ore e mezza di gioco intenso e ricco di colpi di scena è Piacenza a conquistare la quarta giornata di ritorno a discapito della terza in classifica.  Con un tie break che non riesce a tenere seduti i 2039 del PalaBanca la Wixo LPR conquista meritatamente due punti che per la classifica e l’umore le servono come il pane. Una Piacenza determinata e con i paraocchi scende in campo con le idee chiare, brava a mettere subito all’angolo una Modena incerottata (out i titolari Sabbi e Holt fino al tie break). Un Fei stellare mette a terra  11 punti (85% in attacco), il muro fa la sua parte e con 5 muri vincenti la Wixo LPR chiude la porta sul 29-27 dopo un tiratissimo punto a punto. Di tutt’altra pasta il secondo e terzo parziale: Modena prende le misure ai padroni di casa che comunque non sventolano mai bandiera bianca. Nella seconda frazione Piacenza ci capisce poco calando di conseguenza in tutti i fondamentali (17-25) poi nella terza frazione una buona battuta riaccende gli animi biancorossi: Clévenot e Baranowicz (febbricitante) iniziano forte poi sul 7-5 Modena si ricompone per la rimonta e l’allungo del +4. I padroni di casa riassemblano i pezzi sul finale ma l’Azimut chiude 22-25. Gli uomini di coach Giuliani non si danno per vinti e per la quarta frazione scendono in campo con un nuovo piglio ma Modena si porta avanti facilmente (4-7). Servono Fei e Yosifov ad invertire il trend: il punto a punto del 14 pari si smorza solo dopo il 20-20. Yosifov in battuta va a segno (21-20) aprendo la strada ad Alletti (23-21), Clévenot (24-22) e Fei (25-23) determinati a trascinare Modena al tie break.
Una Piacenza rinata mette subito in chiaro le proprie volontà a partire  dalle prime battute del quinti parziale: Fei e Marshall volano sul 4-1, Bruno e Ngapeth colpiscono la ricezione di casa con gli ace del 4-3 e 5-5. Fei ricambia con la stessa moneta (ace 7-5) ma al cambio di campo è Mazzone a trovare il vantaggio per il 7-8. L’ingresso di Cottarelli sui 9 metri funziona a dovere (9-8) poi un nuovo punto a punto tiene tutti con il fiato sospeso fino all’11 pari quando Clévenot sale in cattedra per condurre Piacenza alla vittoria per il 15-12.
Se da una parte della rete Modena si è presentata in campo incerottata, dall’altra parte anche la Wixo LPR non se la passa meglio: Manià fermo ai box per un problema muscolare, Marshall in recupero dopo il lungo infortunio, Baranowicz febbricitante e Clévenot sempre in lotta con il dolore alla spalla.
Vittoria meritata quindi per la Wixo LPR che è scesa in campo con determinazione e cuore: una vittoria di squadra che ha eletto MVP, a fine match, capitan Fei (26 punti, di cui 1 ace e 1 muro). Plauso particolare a Giuliani, alla sua prima sfida da titolare anche in ricezione, bravo e attento risulta sempre pronto ad intervenire e recuperare ogni pallone.  Chiusura a doppia cifra anche per Clévenot (20 punti, 2 ace e 1 muro), Marshall (13 punti di cui 4 muri) e Yosifov (12 punti, di cui 1 muro, 67% in ricezione, 82% in attacco).
Per la Azimut Modena punti importati e contributo essenziale di Ngapeth (23 punti, di cui 2 ace e 1 muro), Urnaut (22 punti di cui 1 muro), Mazzone (12 punti, di cui 4 muri e l’80% in attacco) e Van Garderen (11 punti di cui 2 muri). Con la conquista di questi due pesanti punti la Wixo LPR risale di un gradino la classifica: settimo posto, con 25 punti, ad una sola lunghezza da Padova, a 26.
 
LA GARA
Giuliani per la quarta di andata schiera in campo Baranowicz al palleggio, Fei opposto, Parodi e Marshall in posto 4, Alletti e Yosifov al centro, Giuliani libero.
Avvio equilibrato  (6-6) poi Piacenza alza il tiro: Baranowicz (7-6) ed Alletti (muro 8-6) allungano, Urnaut manda out regalando il +3 (9-6) ai padroni di casa. I primi tempi di Alletti prendono alla sprovvista la difesa dei gialloblu fino all’11-8, il recupero strepitoso di Giuliani permette a Fei di piazzare a terra il 13-10 poi il recupero a livello dei led di Ngapeth aiuta Urnaut a conquistare il 13-12. Modena a muro trova il 13 pari, il punto a punto dura fino al 15-14 con coach Giuliani intento a fermare il gioco. Le indicazioni del tecnico sono ottime: al rientro Yosifov sui 9 metri picchia forte, Fei firma le due parallele che valgono il 16-15 poi Yosifov fa ace per il 17-15 che porta Modena in time out. Piacenza conduce il parziale grazie a Baranowicz e Parodi bravi a murare per il 18-15 e 20-16, Mazzone e Ngapeth recuperano fino al 20-19 ; Giuliani sostituisce Parodi con Clévenot ma non basta: il turno in battuta di Bruno aiuta i suoi a conquistare il 20 pari con un break gialloblu di 0-5. La Wixo LPR non sventola bandiera bianca: Clévenot e Marshall ritrovano il vantaggio (22-20), Giuliani fa rientrare Parodi ma un’invasione a rete di Piacenza decreta il 23-23. Sul 25-24 di Fei Giuliani manda in battuta Cottarelli che mette in difficoltà la ricezione di Modena ma l’attacco di Baranowicz finisce out per il 25 pari. Finale punto a punto accesissimo: Piacenza tenta l’allungo sul 26-25 e 27-26 di Parodi poi l’attacco out di Van Garderen finisce out per il 29-27.  
Modena parte bene nel secondo set più per demerito dei padroni di casa: gli attacchi out di Parodi fanno correre gli uomini di Stoytchev sul 3-5, Marshall ricostruisce per il 5-6, Yosifov per il 6-7 poi Ngapeth e Mazzone trascinano Modena sul +3 (6-9) costringendo coach Giuliani a chiedere time out. Troppi errori in attacco della Wixo LPR, uniti alle azioni vincenti di Ngapeth, conducono Modena a doppiare i padroni di casa per il 6-12. Giuliani manda in campo Clévenot al posto di Parodi ma la resa non cambia: Il muro di Bossi proprio sul francese segna l’8-15, il successivo 8-16 fa rientrare la Wixo LPR in panchina. Il muro di Alletti (10-17) apre la strada a Piacenza per il recupero: Clévenot firma l’ace dell’11-17, Marshall il muro del 12-17 che costringe ora coach Stoytchev a mettere in pausa il gioco. Ngapeth (12-18) e Bossi (13-19) corrono verso il finale poi il 14-20 porta il tecnico biancorosso ad effettuare le sostituzioni di Baranowicz con Kody e Cottarelli con Fei. Kody mette a terra i primo tempi del 15-22 e 17-24 il divario però è troppo ampio e la chiusura spetta tutta a Modena con Urnaut vincente per il 17-25.
E.U.
segue...
09.01.2018 - UN'ALTRA SFIDA AD ALTA QUOTA: DOMANI AL PALABANCA ARRIVA MODENA

Archiviate le due trasferte consecutive con un risultato positivo, l’1-3 sul campo di Vibo Valentia, ed uno meno produttivo per la classifica, il 3-1 di Perugia, la Wixo LPR ritorna nel suo quartier generale del PalaBanca.
A distanza di tre giorni dallo scontro con la capolista umbra, il palazzetto di via Tirotti aprirà i battenti per un nuovo, atteso, big match: quello del derby della Via Emilia con la Azimut Modena.
Alle 20:30 di domani mercoledì 10 gennaio (diretta Lega Volley Channel), Piacenza ospiterà Modena per la quarta giornata di ritorno e per il 37esimo confronto che spezzerà lo stallo negli scontri diretti finora giunti a 18 successi per parte.
Una sfida in gran parte tra ex, visto il passato di Baranowicz, Manià e Yosifov in maglia gialloblu e quello di Holt ed Urnaut in biancorosso ma soprattutto importante per la classifica ed in chiave Play Off per gli uomini di coach Giuliani.
La Wixo LPR rientra tra le mura amiche dopo la recente sconfitta sul campo di Perugia ma forte di una grande certezza: quella di poter giocare e battersi anche con le Big del Campionato e sulla lista dei papabili vincitrori del tricolore. Perugia in più momenti dei quattro set giocati e principalmente nei primi due ha dovuto far fronte, ma anche subire, gli attacchi ed il muro dei biancorossi; poi la potente battuta di Perugia ed un attacco più incisivo hanno segnato la svolta a favore dei Campioni d’inverno.
Ora Modena, dall’altra parte della rete, si presenta all’appello reduce dal lungo ma vittorioso 2-3 a Monza complice anche l’impossibilità da parte di coach Stoytchev di utilizzare un Holt febbricitante e un Sabbi dolorante per un problema alla spalla.
Le problematiche dei due sembrano essere in miglioramento, nel caso però Sabbi non potesse ancora essere a disposizione, l’alternativa migliore a ricoprire il ruolo dell’opposto potrebbe essere interpretata da Urnaut che vanta un passato proprio in quel reparto.
Proprio Urnaut, assieme ad un sempre redditizio Ngapeth, sta vivendo un momento d’oro, condizione sottolineata proprio dall’ultima performance a Monza che lo ha visto protagonista di ben 23 punti, che gli sono valsi anche il titolo di MVP. Il successo sul campo lombardo ha confermato ai gialloblù un terzo posto in classifica e l’imbattibilità nel girone di ritorno ma il tie break ha allontanato Modena dalle prime due in classifica (Perugia 42, Civitanova 41, Modena 38).
L’ottava della classe, Piacenza, con i suoi 23 punti domani sera lancerà il guanto di sfida ad una squadra che è abituata a non concedere nulla alle avversarie. La Wixo LPR ha però dalla sua due armi potenti: il pubblico di casa e la sua caparbietà.
 
Wixo LPR Piacenza - Azimut Modena
 
PRECEDENTI: 36 (18 successi per parte)
EX: Michele Baranowicz a Modena nel 2012-2013, Loris Manià a Modena dal 2009 al 2014, Viktor Yosifov a Modena nel 2011-2012, Maxwell Philip Holt a Piacenza dal 2010 al 2013, Tine Urnaut a Piacenza nel 2009-2010.
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Daniele Mazzone – 1 battuta vincente alle 100 (Azimut Modena).
In Campionato: Trevor Clevenot – 15 attacchi vincenti ai 500, Simone Parodi – 16 attacchi vincenti ai 2000 (Wixo LPR Piacenza); Earvin Ngapeth – 4 muri vincenti ai 200 (Azimut Modena).
In Campionato e Coppa Italia: Leonel Marshall – 1 muro vincente ai 400 (Wixo LPR Piacenza); Bruno Mossa De Rezende – 1 muro vincente ai 100, Tine Urnaut – 3 battute vincenti alle 200 (Azimut Modena).
 
HANNO DETTO
 
Trévor Clévenot (Wixo LPR Piacenza): “Dopo la bella trasferta sul campo di Perugia, facciamo rientro tra le nostre mura per una nuova sfida di altissimo livello. Con Modena non sarà affatto facile, ci troveremo a giocare una replica del confronto con Perugia. Per vincere questo incontro dovremo giocare meglio di quanto fatto con la capolista umbra, in questi giorni il nostro obiettivo è migliorare la battuta e la ricezione. Spero che andrà tutto bene, vogliamo regalare una vittoria al pubblico di casa e acquisire punti per i Play Off”.
Radostin Stoytchev (allenatore Azimut Modena): “Sono in attesa di avere notizie dallo staff medico per sapere chi saranno i giocatori disponibili domani, gli infortuni capitano e dobbiamo conviverci. L’assenza di due titolari come Holt e Sabbi non è certamente una situazione semplice, spero comunque di poterli recuperare. Rispetto al match all’andata con Piacenza sono cambiate tante cose, è una partita che a noi serve tanto, da tanti punti di vista, in primis per la classifica, combatteremo su ogni palla per vincere. Giocare con tre schiacciatori? È una delle possibilità, valuterò al meglio ogni situazione possibile, tenendo naturalmente conto del limite di stranieri in campo: se giocano Urnaut e Van Garderen non può giocare Holt. Insieme al mio staff decideremo come giocare: andiamo a Piacenza come sempre con un solo obiettivo, vincere”.
 
E.U.
segue...
08.01.2018 - LA SETTIMANA DEI BIANCOROSSI E LE BIGLIETTERIE DI PIACENZA-MODENA E PIACENZA-LATINA

Chiusa la settimana intensa degli incontri in trasferta sui campi di Vibo Valentia e Perugia che hanno visto rispettivamente vincere (1-3) e perdere (3-1) la Wixo LPR, Fei e compagni si preparano a vivere una nuova delicata, faticosa ed impegnativa settimana. Di fronte agli uomini di coach Giuliani si affacciano sei giorni di fuoco che li vedranno scendere in campo, questa volta tra le mura amiche del PalaBanca, per altri due attesi match.
Si partirà mercoledì 10 gennaio con il big match Piacenza-Modena valevole della quarta giornata di ritorno: gli uomini di Stoytchev, quarti in classifica, faranno visita ai biancorossi, attualmente ottavi. Il derby della via Emilia è sempre atteso e sentito dal pubblico piacentino il cui apporto servirà come il pane per rendere la Wixo LPR ancor più incisiva e combattiva contro una corazzata che finora ha lasciato per strada solo 3 match.
Si passerà poi rapidamente al confronto Piacenza – Latina del 14 gennaio: giornata tutta speciale per la Wixo LPR che in occasione della quinta giornata di ritorno tenderà la mano ai meno fortunati. Dalla collaborazione tra Wixo LPR, Associazione W. Bottigelli Onlus ed Ipermercato Auchan di San Rocco al Porto è nata la W. Bottigelli Onlus Volleyball match: i biglietti di tribuna libera saranno venduti a €8.00 e l’intero ricavato sarà devoluto all’Associazione che, per questa occasione, provvederà ad aiutare concretamente il Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze patologiche, U.O. Emergenza-Urgenza dell’Ospedale cittadino, particolarmente bisognoso di supporto per le attività di sostegno legate al Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura (SPDC).
Gli impegni di Fei e compagni non si limiteranno solo a quelli sportivi: infatti i biancorossi, per pubblicizzare al meglio e diffondere il più possibile l’evento benefico del 14 gennaio parteciperanno a due appuntamenti, entambi aperti al pubblico:
  • l’11 gennaio presso l’Ipermercato Auchan di San Rocco, gli atleti Leonel Marshall, Loris Manià e Francesco Cottarelli saranno a disposizione dei tifosi per autografi e selfie dalle 11.00 alle 12.00
  • il 12 gennaio presso il My Auchan di Piazza Cavalli, gli atleti Alessandro Fei, Tamir Hershko e Yvan Kody saranno a disposizione dei tifosi per autografi e selfie dalle 12.00 alle 13.00. Per l’occasione è stata prevista anche una mini lotteria che metterà in palio una maglia autografata e merchandising della squadra.
 
CALENDARIO SETTIMANALE (solo gli allenamenti di tecnica pomeridiani saranno aperti al pubblico)
MARTEDI’ 9
Mattina 9:30-11:30 pesi
Pomeriggio 17:00 tecnica
 
MERCOLEDI’ 10
20:30 quarta di ritorno Wixo LPR Piacenza – Azimut Modena
 
VENERDI’ 12
Mattina 9:30-11:30 pesi
Pomeriggio 17:00 tecnica
 
SABATO 13
17:00 tecnica
 
DOMENICA 14
18:00 quinta giornata ritorno Wixo LPR Piacenza – Taiwan Excellence Latina (W. Bottigelli Onlus Volleyball match)
 
 E.U.
segue...
08.01.2018 - PRESENTATA LA W. BOTTIGELLI ONLUS VOLLEYBALL MATCH: PER LA BENEFICENZA DI PIACENZA-LATINA CI SARA’ ANCHE HUBNER

Per fare del bene ed aiutare i meno fortunati, il più delle volte, basta veramente poco. Lo sanno bene la Wixo LPR, l’Associazione William Bottigelli e l’ipermercato Auchan che, in previsione della sfida di domenica 14 gennaio tra Piacenza-Latina, si sono uniti in una solida e compatta collaborazione per creare un evento tutto rivolto alla beneficenza.
In poche settimane è nata così la W. Bottigelli Onlus Volleyball Match: la sfida di Piacenza-Latina, con fischio d’inizio previsto per le ore 18:00, permetterà ai tifosi non abbonati di essere parte attiva di un grande progetto rivolto ai più bisognosi.
Dopo gli onori di casa di Giacomo Galantini e Donato Schiavo in rappresentanza dell’Ipermercato Auchan di San Rocco al Porto, sede della conferenza stampa, la parola è passata agli ospiti presenti al tavolo dei relatori.
“Nel 2017 l’Associazione Bottigelli ha festeggiato i 15 anni di attività – sottolinea il rappresentante Mario Chitti – Dopo il nostro contributo alla Pediatria di Piacenza il nostro sogno era quello di completare il percorso annuale aiutando un’altra eccellenza dell’Ospedale di Piacenza, un po’ dimenticata negli anni: il Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche, U.O Emergenza-Urgenza”.
Si è così costruito un evento importante a cui i non abbonati potranno partecipare acquistando il biglietto di tribuna libera ad € 8.00: il ricavato della vendita di questi tagliandi sarà devoluta all’Associazione W. Bottigelli Onlus che provvederà poi ad aiutare concretamente il Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze patologiche, U.O. Emergenza-Urgenza dell’Ospedale cittadino, particolarmente bisognoso di supporto per le attività di sostegno legate al Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura (SPDC).
“Il nostro Dipartimento si occupa di persone che hanno bisogno di curarsi dal punto di vista psichiatrico – analizza Silvia Chiesa, Direttore Emergenza-Urgenza, DSMeDP Piacenza –  In questi, casi oltre al lavoro degli specialisti, è molto importante anche la presenza e la vicinanza della famiglia. I due reparti del Dipartimento si trovano in Villa Speranza e, come abbiamo spiegato all’Associazione W. Bottigelli Onlus, abbiamo bisogno anche delle piccole cose perché purtroppo i problemi psichiatrici stanno aumentando di anno in anno; come la depressione, questi mali stanno compromettendo il funzionamento della Società ma soprattutto delle persone”.
La Wixo LPR non è nuova al partecipare a simili iniziative: “Non ci tiriamo mai indietro quando c’è da partecipare a simili progetti – racconta Guido Molinaroli, Presidente della Wixo LPR Piacenza - Lo sport non deve solo rispecchiare l’aspetto commerciale ma deve essere anche disposto ad operare per la solidarietà e la beneficenza. Abbiamo scelto di realizzare questo evento in una gara che ha meno affluenza del pubblico ospite per favorire l’acquisto ai tifosi locali, sicuramente più incentivati a partecipare all’iniziativa benefica. Il prezzo del biglietto è stato dimezzato con la finalità di raccogliere qualcosa di importante, spero che questo progetto sia ripagato con la presenza di tanto pubblico”.
 
E.U.
segue...
08.01.2018 - I NUMERI DELLA 3 GIORNATA DI RITORNO

Risultati 3a giornata di ritorno SuperLega UnipolSai
Gi Group Monza - Azimut Modena 2-3 (18-25, 25-18, 19-25, 25-22, 13-15)
Sir Safety Conad Perugia - Wixo LPR Piacenza 3-1 (25-21, 19-25, 25-18, 25-19)
Kioene Padova - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (25-18, 23-25, 25-21, 25-16)
Diatec Trentino - Bunge Ravenna 3-1 (25-18, 22-25, 25-19, 25-20)
Taiwan Excellence Latina - Biosì Indexa Sora 3-0 (25-19, 25-22, 25-20)
Cucine Lube Civitanova - Revivre Milano 3-1 (25-18, 23-25, 25-21, 25-19)
Calzedonia Verona - BCC Castellana Grotte 3-0 (26-24, 25-20, 25-22)
 
Classifica
Sir Safety Conad Perugia 42, Cucine Lube Civitanova 41, Azimut Modena 38, Diatec Trentino 30, Calzedonia Verona 29, Kioene Padova 26, Revivre Milano 25, Wixo LPR Piacenza 23, Bunge Ravenna 23, Taiwan Excellence Latina 18, Gi Group Monza 16, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 9, BCC Castellana Grotte 7, Biosì Indexa Sora 6
 
1 incontro in meno: Calzedonia Verona, Taiwan Excellence Latina
 
LA GARA PIÙ LUNGA: 02.07
Gi Group Monza - Azimut Modena (2-3)
 
LA GARA PIÙ BREVE: 01.19
Taiwan Excellence Latina - Biosì Indexa Sora (3-0)
 
IL SET PIÙ LUNGO: 00.32
2° Set (23-25) Cucine Lube Civitanova - Revivre Milano
 
IL SET PIÙ BREVE: 00.22
1° Set (25-18) Diatec Trentino - Bunge Ravenna
 
I TOP DI SQUADRA
 
ATTACCO: 62,2%
Cucine Lube Civitanova
 
RICEZIONE: Perf. 43,1%
Cucine Lube Civitanova
Kioene Padova
 
MURI VINCENTI:13
Azimut Modena
 
PUNTI: 78
Azimut Modena
 
BATTUTE VINCENTI: 9
Sir Safety Conad Perugia
 
I TOP INDIVIDUALI
 
PUNTI: 23
Tine Urnaut (Azimut Modena)
 
ATTACCHI PUNTO: 21
Nimir Abdel-Aziz (Revivre Milano)
Tine Urnaut (Azimut Modena)
 
SERVIZI VINCENTI: 4
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia)
 
MURI VINCENTI: 4
Carmelo Gitto (Taiwan Excellence Latina) 4
Donovan Dzavoronok (Gi Group Monza)
 
FONTE: LEGA PALLAVOLO SERIE A
segue...
07.01.2018 - LA WIXO LPR FA SUDARE LA CAPOLISTA PERUGIA CHE PERO’ CHIUDE 3-1

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – WIXO LPR PIACENZA  3-1 (25-21, 19-25, 25-18, 25-19)
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 3, Zaytsev 16, Podrascanin 8, Atanasijevic 21, Russell 13, Anzani 6, Cesarini (L), Shaw 1, Colaci (L), Della Lunga 0, Andric 0. N.E. Ricci, Siirila, Berger. All. Bernardi.
WIXO LPR PIACENZA: aranowicz 1, Parodi 8, Alletti 8, Fei 18, Marshall 4, Yosifov 10, Giuliani (L), Manià (L), Cottarelli 0, Kody 2, Clevenot 2. N.E. Di Martino, Hershko. All. Giuliani.
ARBITRI: Lot, Florian.
NOTE - durata set: 28', 27', 27'; tot: 82'.
MVP: Ivan Zaytsev
 
SIR SAFETY CONAD PERUGIA
Battuta
Ace 9
Errori 17
 
Ricezione
Positive 54%
Perfetta 22%
 
Attacco 50%
 
Muri 7
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 2
Errori 17
 
Ricezione
Positive 29%
Perfetta 14%
 
Attacco 45%
 
Muri 7
 
Perugia – L’impresa di battere la capolista non è andata in porto alla Wixo LPR che ha saputo però battersi e difendersi con le unghie e con i denti. Si esce dal campo dopo una lotta durata un’ora e mezza circa ed al termine di un confronto, per lo più, equilibrato. La forza di Perugia non è un segreto, basti pensare alla sua posizione in classifica ed alle sole 2 sconfitte subite in 16 giornate, ma Fei e compagni non si sono mai fatti intimidire e sono stati bravi a vendere cara la pelle: per gran parte del primo set si gioca punto a punto poi gli uomini di Bernardi fuggono sul 20-18 fino alla chiusura del 25-21. La Wixo LPR non si dà per vinta ed entra in campo più determinata che mai: Alletti, Fei, Yosifov e Parodi non lasciano tempo di reazione ai padroni di casa, molto imprecisi e incostanti in tutti i fondamentali. Piacenza doma Perugia con un muro ed un attacco più importanti ed incisivi: è dal 3-5 che ha inizio la cavalcata biancorossa che fa incrementare poi l’allungo nel corso del parziale. Gli errori in attacco e battuta dei padroni di casa permettono a Piacenza di arrivare facilmente sul 15-16, da lì la strada per i biancorossi è tutta in discesa fino al 19-25.
Un nuovo equilibrio viene vissuto nel terzo parziale: Piacenza rimane francobollata a Perugia fino all’8-8 poi la Sir aumenta il ritmo di gioco grazie anche alle battute ficcanti di Atanasijevic, Zaytsev e Podrascanin; la Wixo LPR rimane in scia fino al 15-13, poi alcuni errori di troppo in battuta degli ospiti fanno volare gli uomini di coach Bernardi sul 25-17.
Nell’ultima frazione la Wixo LPR tenta il tutto per tutto: Clévenot, Fei e Yosifov si spingono sul 6-9, Perugia pareggia sul 10-10 e, dopo un punto a punto serrato, scappa a partire dal 15-14. Fei, Marshall ed Alletti cercano di metterci una pezza, De Cecco e compagni chiudono set e match sul 25-20.
A fine match a far la differenza, in gran parte, è la battuta della Sir: 9 gli ace messi a terra (4 solo di Atanasijevic) che, nel corso del match, hanno sicuramente messo in crisi la ricezione degli emiliani calata notevolmente negli ultimi due parziali. Pieno equilibrio a muro: 7 vincenti da entrambe le parti.
Tra le fila della Sir Safety Conad Perugia trascinatori Atanasijevic (21 punti, di cui 4 ace ed 1 muro), Zaytsev (16 punti di cui 1 ace e 2 muri) e Russell (13 punti di cui 1 muro).
Per la Wixo LPR numeri importanti per Fei (18 punti, di cui 2 muri) e Yosifov (10 di cui 2 ace, 2 muri ed il 75% in attacco); a due lunghezze dalla doppia cifra Parodi ed Alletti che chiuderà con il 75% in attacco.
Con la sconfitta 3-1 sul campo di Perugia, la squadra di coach Giuliani scivola di una posizione, ora ottava, a pari punti (23) ma con una vittoria in più con Ravenna.
Ora si ritorna subito al lavoro: mercoledì 10 tra le mura amiche del PalaBanca arriva la Azimut Modena.
 
LA GARA
Bernardi per la terza giornata di ritorno manda in campo De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Zaytsev e Russell schiacciatori, Anzani e Podrascanin al centro, Colaci libero.
Giuliani risponde con Baranowicz al palleggio, Fei opposto, Parodi e Marshall in posto 4, Yosifov ed Alletti al centro, Manià libero.
Ottima partenza per Piacenza che con il muro di Marshall su Atanasijevic mette la testa avanti per il 2-3 seguito subito dal 2-4 della diagonale out di Perugia. L’errore in attacco di Fei pareggia i conti (4-4), il primo tempo di Alletti consente il vantaggio (5-6), Atanasijevic (6-6) e Zaytsev a muro su Fei pareggiano e ribaltano l’andamento del set (7-6). Alletti annulla con un primo tempo (7-7) quindi la battaglia per il sorpasso riprende con i due attacchi vincenti di Fei che regalano alla compagine di Giuliani il +2 (9-11). Russell trova le mani del muro di Piacenza (11-12), Yosifov sale in cattedra per il +3 (11-14) dei suoi primi tempi: Bernardi richiama in panchina i suoi uomini. Al rientro Anzani diventa protagonista in attacco (12-14) ed in battuta (ace 13-14) per il -1, Parodi piazza una diagonale perfetta che non viene mantenuta dalla difesa perugina (13-15) ma l’errore in battuta di Yosifov ed il successivo punto di Zaytsev riportano in parità il parziale (15-15) e coach Giuliani chiede time out. La Wixo LPR tenta il sorpasso sul 16-17 (Alletti) e sul 17-18 (Fei) ma Anzani alza il muro su Marshall (18-18) e coach Giuliani ferma nuovamente il gioco. Sulla riga dei 9 metri si presenta Atanasijevic bravo a servire due pesanti ace che portano Perugia sul +2 del 20-18, Marshall dimezza (20-19) ma Zaytsev mette a terra il +3 (22-19). Sul 22-20 non basta inserire Cottarelli in battuta al posto di Marshall e Kody a muro in sostituzione a Baranowicz: Zaytsev va a punto con la diagonale del 23-20.  Parodi ricostruisce per il 23-21 ma la chiusura arriva con il muro umbro capace di bloccare proprio l’attacco di Parodi sul 25-21.
E.U.
segue...
05.01.2018 - SI TORNA SUBITO IN CAMPO: DOMENICA SI GIOCA SUL CAMPO DELLA CAPOLISTA PERUGIA

Il ritorno alla vittoria piena sul campo di Vibo Valentia (1-3) di ieri sera deve essere subito archiviata dalla Wixo LPR; chiusa la pratica seconda giornata di ritorno, Fei e compagni questa mattina sono partiti dal capoluogo calabrese alla volta della prossima sede di gioco: Perugia.
Il successo sul campo della Tonno Callipo ha portato in casa biancorossa una ventata di ottimismo oltre a donare benessere all’umore ma anche alla classifica degli uomini di Giuliani, risaliti dalla nona alla settima posizione a quota 23 punti
In casa Vibo invece, è di quest’oggi la decisione consensuale che le strade di coach Tubertini e della Società calabra prendano due rotte differenti: troppe le 9 sconfitte consecutive per patron Callipo che affiderà la direzione della panchina all’ex secondo allenatore Valentini.
Se la vittoria vibonese è ormai solo un ricordo, Piacenza ora avrà a disposizione solo poche ore per mettere a punto una delle sfide più complicare della stagione: quella con la capolista, Campione d’inverno e detentrice della Supercoppa, la Sir Safety Conad Perugia.
Fischio d’inizio fissato per le ore 18:00 di domenica 7 gennaio (diretta Lega Volley Channel) quando Fei e compagni scenderanno nella fossa dei Block Devils che finora, in questa SuperLega di altissimo livello, hanno concesso veramente poco: nel bottino degli uomini di coach Bernardi ci sono 39 punti, frutto di 13 vittorie di cui 9 terminate con dei netti 3-0.
Solo Civitanova e Modena sono riuscite a bloccare il cammino intonso di De Cecco e compagni con due risultati netti.
La forza ed il valore degli uomini di Bernardi rimangono comunque indiscusse: anche il percorso in Champions League vede Perugia capeggiare al vertice della Pool A del 4th Roud e, ritornando in territorio tricolore, non è un segreto che la squadra del Presidente Sirci sia una di quelle papabili per la vittoria finale dello Scudetto.
Difficile trovare un punto debole di Perugia, ogni fondamentale è un’arma vincente. La Wixo LPR ha però dimostrato in più occasioni di saper tenere testa anche alle avversarie più caparbie ed ora, con il rientro in campo di Marshall (MVP nella sfida con Vibo Valentia) può contare su una freccia in più nella sua faretra. La cosa più importante che Fei e compagni non dovranno dimenticare è scendere in campo con la dovuta lucidità e determinazione.
 
 
Sir Safety Conad Perugia - Wixo LPR Piacenza
 
PRECEDENTI: 22 (12 successi Perugia, 10 successi Piacenza)
EX: Luciano De Cecco a Piacenza dal 2012 al 2014, Aimone Alletti a Perugia nel 2012-2013.
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Aaron Russell – 14 attacchi vincenti ai 500 (Sir Safety Conad Perugia).
In Campionato: Andrea Cesarini – 1 partita giocata alle 300, Dore Della Lunga – 5 muri vincenti ai 100, Marko Podrascanin – 4 battute vincenti alle 200 (Sir Safety Conad Perugia); Trevor Clevenot – 17 attacchi vincenti ai 500 (Wixo LPR Piacenza).
In Campionato e Coppa Italia: Dore Della Lunga – 4 muri vincenti ai 100, Ivan Zaytsev – 18 punti ai 3500 (Sir Safety Conad Perugia); Aimone Alletti – 7 attacchi vincenti ai 1000, Leonel Marshall – 1 muro vincente ai 400, Simone Parodi – 7 punti ai 3000 (Wixo LPR Piacenza).
 
HANNO DETTO
 
Simone Anzani (Sir Safety Conad Perugia): “Domenica altra partita difficile per noi perché Piacenza verrà al PalaEvangelisti sicuramente con il coltello tra i denti. Hanno tanti campioni in rosa come Fei, Parodi e Marshall, giocatori importanti che possono fare la differenza. Dovremo giocare al massimo, come abbiamo fatto a tratti anche ieri contro Verona, e cercare di proseguire con il nostro trend positivo”.
Aimone Alletti (Wixo LPR Piacenza): “Domenica, in casa di Perugia, dovremo tutti giocare al 110%. Dovremo dare più di quello che abbiamo. Sappiamo che contro la prima della classe questa è l’unica possibilità che è in nostro potere. Se Perugia ci offrirà una possibilità dovremo essere lì pronti a coglierla al volo. Partiamo da sfavoriti e proprio questa può essere la nostra arma in più. Siamo ben consapevoli che giocheremo contro una squadra in cui si fatica a trovare un punto debole. Come se non bastasse, la Sir avrà dalla sua parte il pubblico di casa che, nel corso degli anni, è diventato un fattore importante”.

E.U.
segue...
05.01.2018 - I NUMERI DELLA 2 GIORNATA DI RITORNO

Con 12 servizi vincenti, Earvin Ngapeth ha fissato il nuovo record di ace per gara. Ha superato Roberto Cazzaniga, che lo deteneva con 11 ace (ma in Serie A2), marcati però per ben due giornate. Il miglior risultato precedente in A1/SuperLega era di Mitja Gasparini, opposto di Verona nel 2011/12.
La tabella degli aceman è disponibile a questo link:
http://www.legavolley.it/Pillole.asp?Sezione=Atleti&Pos=10&Tipo=TOPACE_MATCH&Anno=-1
 
Risultati 2a giornata di ritorno SuperLega UnipolSai
Bunge Ravenna-Cucine Lube Civitanova 0-3 (17-25, 20-25, 9-25)
Sir Safety Conad Perugia-Calzedonia Verona 3-1 (25-19, 26-28, 25-18, 25-22)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Wixo LPR Piacenza 1-3 (23-25, 25-23, 18-25, 19-25)
Diatec Trentino-Kioene Padova 3-0 (25-14, 27-25, 25-17)
Azimut Modena-Biosì Indexa Sora 3-1 (25-27, 25-15, 25-20, 25-20)
Gi Group Monza-Revivre Milano 1-3 (25-14, 23-25, 21-25, 16-25)
Taiwan Excellence Latina-BCC Castellana Grotte 3-0 (25-16, 25-15, 25-20).
 
Classifica
Sir Safety Conad Perugia 39, Cucine Lube Civitanova 38, Azimut Modena 36, Diatec Trentino 27, Calzedonia Verona 26, Revivre Milano 25, Wixo LPR Piacenza 23, Kioene Padova 23, Bunge Ravenna 23, Gi Group Monza 15, Taiwan Excellence Latina 15, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 9, BCC Castellana Grotte 7, Biosì Indexa Sora 6.
Un incontro in meno: Calzedonia Verona, Taiwan Excellence Latina
 
LA GARA PIÙ LUNGA: 01.57
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Wixo LPR Piacenza (1-3)
 
LA GARA PIÙ BREVE: 01.09
Bunge Ravenna-Cucine Lube Civitanova (0-3)
Taiwan Excellence Latina-BCC Castellana Grotte (3-0)
 
IL SET PIÙ LUNGO: 00.35
2° Set (25-23) Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Wixo LPR Piacenza
 
IL SET PIÙ BREVE: 00.19
3° Set (9-25) Bunge Ravenna-Cucine Lube Civitanova
 
FONTE: LEGA PALLAVOLO SERIE A
segue...
04.01.2018 - LA WIXO LPR TORNA A SORRIDERE: 3 PUNTI PIENI SUL CAMPO DI VIBO VALENTIA

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – WIXO LPR PIACENZA 1-3 (23-25, 25-23, 18-25, 19-25)
 
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Coscione 3, Antonov 15, Costa 6, Patch 19, Lecat 4, Verhees 10, Torchia (L), Izzo 0, Massari 5, Marra (L), Domagala 0, Presta 0. N.E. Corrado. All. Tubertini. 
WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 4, Clevenot 8, Alletti 8, Fei 21, Parodi 5, Yosifov 9, Giuliani (L), Cottarelli 0, Kody 0, Manià (L), Di Martino 0, Marshall 14. N.E. Hershko. All. Giuliani.
ARBITRI: Venturi, Braico. NOTE - durata set: 30', 35', 25', 27'; tot: 117'.
MVP: Leonel Marshall
 
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA
Battuta
Ace 2
Errori 19
 
Ricezione
Positiva 54%
Perfetta 32%
 
Attacco 50%
 
Muri 9
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 2
Errori 15
 
Ricezione
Positiva 49%
Perfetta 21%
 
Attacco 47%
 
Muri 17
 
Vibo Valentia – Sono due le note più che positive che giungono al termine della seconda giornata di ritorno: la prima, il ritorno alla vittoria del gruppo diretto da coach Giuliani, la seconda, il rientro in campo (nel suo ruolo) di Leo Marshall. Dopo i match sottotono e non troppo lucidi con Verona e Ravenna, quella che scende sul campo della Tonno Callipo è una Piacenza dalle idee chiare brava a non abbassare mai la guardia ed in grado di dimostrare un carattere forte e tanta grinta. La vittoria arriva in gran parte dal contributo di Marshall, determinante dal suo ingresso nel secondo parziale: lo schiacciatore della Wixo LPR ci mette un po’ ad ingranare la marcia, ma glielo si può perdonare, considerando la lunga assenza iniziata il 22 ottobre scorso. Il tempo trascorso in panchina dall’italo-cubano, 12 lunghi turni, mandano in campo un Marshall scatenato e sempre pronto in ricezione (56%), attacco (67%) e muro (4 vincenti) fattori che gli fanno meritare, a fine match, il titolo di MVP.
Anche il resto del sestetto sbaglia poco e gioca a regola d’arte: Baranowicz offre ottimi spunti a Fei bravo a rientrare negli spogliatoi con ben 21 punti di cui ben 6 muri. Ottima prova anche per i centrali Alletti (8 punti, di cui 2 muri) e Yosifov (9 punti, di cui 2 muri ed il 75% in attacco) che contribuiscono a far salire il numero dei muri vincenti di Piacenza a 17 (contro i 9 dei padroni di casa). Speciale plauso a Ludovico Giuliani che, in difesa, ha rimesso in gioco numerosi palloni impossibili e dati per persi.
La Tonno Callipo, più fallosa in battuta ma con numeri migliori in ricezione ed attacco, ha comunque lottato a denti stretti in tutti e 4 i parziali disputati non riuscendo però a portare il gioco visto nel secondo parziale nei due successivi set. Per i padroni di casa chiusura a doppia cifra per Patch (19 punti, di cui 1 muro), Antonov (15 punti, di cui 1 muro) e Verhees (10 punti, di cui 2 muri ed il 67% in attacco).
I 3 punti acquisiti dalla sfida sul campo di Vibo Valentia permettono alla Wixo LPR di risalire la classifica: Fei e compagni passano quindi dal nono al settimo posto (23 punti) a pari punti, ma con una vittoria in più, con Padova e Ravenna.
Ora solo due giorni per preparare una delle gare più complicate e difficili della stagione: quella di domenica in casa dei Campioni d’inverno di Perugia.
 
LA GARA
Coah Giuliani per la trasferta sul campo di Vibo Valentia manda in campo Baranowicz al palleggio, Fei opposto, Parodi e Clévenot in posto 4, Alletti e Yosifov al centro, Manià libero.
Ottima partenza per Piacenza che con Fei vola subito sul +2 (1-3). La battuta di Piacenza è pungente e gli uomini di coach Giuliani si spingono velocemente dal 2-5 al successivo 2-8. Vibo non si fa attendere e con grande impegno ricostruisce fino al 6-9 con Giuliani che ferma il gioco.
Vibo sale di livello con Verhees bravo a mettersi nella scia dei biancorossi (14-16). Parodi mantiene le distanze (15-17) insieme a Clévenot (17-19). Massari (18-19)  e Patch (19-20) tentano l’aggancio messo in scena però dal muro di Verhees su Clévenot (20-20). Il punto a punto viene smorzato dal primo tempo di Alletti (21-22) con coach Tubertini in time out. Fei (21-23) cerca l’allungo, Verhees (22-23) passa la palla a Massari che però, sui 9 metri, sbaglia regalando il 22-24. L’attacco  di Patch, fischiato out, viene invece confermato in campo dal video check (23-24): coach Giuliani richiama i suoi in panchina e, al rientro in campo, Verhees manda in rete la sua battuta consegnando il primo parziale ai biancorossi (23-25).

E.U.
segue...






Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]