NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY, 2018 febbraio, news





NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY, 2018 febbraio, pallavolo maschile, volley Piacenza


NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY



23.02.2018 - I NUMERI DELLA 11A GIORNATA DI RITORNO

Risultati 11a giornata di ritorno SuperLega UnipolSai
Kioene Padova - Cucine Lube Civitanova 0-3 (18-25, 19-25, 22-25)
Bunge Ravenna - Azimut Modena 0-3 (18-25, 27-29, 19-25)
Gi Group Monza - Wixo LPR Piacenza 2-3 (25-21, 27-25, 21-25, 20-25, 8-15)
Diatec Trentino - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-16, 25-19, 25-21)
Sir Safety Conad Perugia - Taiwan Excellence Latina 3-1 (16-25, 25-16, 25-21, 25-10)
Calzedonia Verona - Revivre Milano 3-1 (25-17, 20-25, 25-21, 25-20)
Biosì Indexa Sora - BCC Castellana Grotte 3-1 (21-25, 25-20, 25-20, 25-16)
 
Classifica
Sir Safety Conad Perugia 66, Cucine Lube Civitanova 59, Azimut Modena 55, Diatec Trentino 47, Calzedonia Verona 45, Wixo LPR Piacenza 40, Revivre Milano 40, Bunge Ravenna 38, Kioene Padova 33, Gi Group Monza 26, Taiwan Excellence Latina 22, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 13, Biosì Indexa Sora 10, BCC Castellana Grotte 10
 
LA GARA PIÙ LUNGA: 02.11
Gi Group Monza - Wixo LPR Piacenza (2-3)
 
LA GARA PIÙ BREVE: 01.09
Kioene Padova - Cucine Lube Civitanova (0-3)
 
IL SET PIÙ LUNGO: 00.36
2° Set (27-29) Bunge Ravenna - Azimut Modena
 
IL SET PIÙ BREVE: 00.20
1° Set (18-25) Kioene Padova - Cucine Lube Civitanova
 
I TOP DI SQUADRA
 
ATTACCO: 66,1%
Cucine Lube Civitanova
 
RICEZIONE: Perf. 32,7%
Azimut Modena
 
MURI VINCENTI:13
Sir Safety Conad Perugia
 
PUNTI: 88
Wixo LPR Piacenza
 
BATTUTE VINCENTI: 10
Biosì Indexa Sora
Wixo LPR Piacenza
FONTE: LEGA PALLAVOLO SERIE A
segue...
22.02.2018 - AL PALABANCA E SU VIVATICKET LA PREVENDITA DI GARA 2 QUARTI FINALE PLAY OFF SCUDETTO

Domenica 25 febbraio, in occasione della penultima gara di Regular Season Wixo LPR Piacenza-Cucine Lube Civitanova, presso le casse del PalaBanca sarà possibile acquistare, a partire dalle ore 16:00, i biglietti di Gara 2 dei Quarti di Finale Play Off Scudetto in programma il prossimo 18 marzo (ore 18:00).
I biglietti potranno essere acquistati anche durante ed al termine della sfida Piacenza-Civitanova.
NB: Per esigenze indipendenti dalla volontà della Wixo LPR la partita di Gara 2 potrebbe anche essere anticipata a sabato 17 marzo (ore 20.30). I biglietti acquistati e riportanti la data di gioco del 18/03/2018 resteranno comunque validi per l'accesso al match di Gara 2.
 
LA PREVENDITA DEL PALABANCA IL 25 FEBBRAIO:
PER GLI ABBONATI 2017/18
I fedeli abbonati Wixo LPR Piacenza 2017/18 potranno acquistare il tagliando d’ingresso per Gara 2 dei Quarti del 18 marzo esercitando il titolo di prelazione sulla propria seduta.
I PREZZI:
Tribuna numerata € 15 (senza distinzione tra intero e ridotto)
Tribuna libera € 10 (senza distinzione tra intero e ridotto)
NB: Per poter godere del prezzo agevolato e della prelazione il tifoso, al momento dell’acquisto, dovrà esibire l'abbonamento della stagione 2017/18.
 
PER I NON ABBONATI
Anche i non abbonati 2017/18 potranno acquistare i biglietti per Gara 2 dei Quarti in programma il prossimo 18 marzo, purché i posti desiderati non siano soggetti a prelazione.
I PREZZI:
Tribuna numerata € 20 (senza distinzione tra intero e ridotto)
Tribuna libera € 15 (senza distinzione tra intero e ridotto)
 
E.U.
segue...
22.02.2018 - LA LEGA PALLAVOLO SERIE A E I SUOI CLUB SOSTENGONO LA XI GIORNATA DELLE MALATTIE RARE “MOSTRA CHE CI SEI, AL FIANCO DI CHI È RARO”

La Lega Pallavolo Serie A ed i suoi Club sostengono la “XI Giornata delle Malattie Rare”, che si commemora in tutto il mondo l’ultimo giorno di febbraio.
L’impegno della Lega Pallavolo in questa particolare campagna di sensibilizzazione a fianco di UNIAMO (Federazione Italiana Malattie Rare Onlus) si rinnova per la decima stagione consecutiva, confermandosi un importante appuntamento di partecipazione sociale per tutti gli appassionati della pallavolo.
 
“Mostra che ci sei, al fianco di chi è Raro”: è il messaggio chiave di questa XI Giornata che quest’anno chiede all’opinione pubblica di mobilitarsi a fianco della comunità dei Rari.
 
La Giornata si concentra su tema della Ricerca e sul ruolo proattivo dei pazienti in questo campo: la ricerca scientifica, infatti, è fondamentale per migliorare la vita delle persone, fornendo loro risposte e soluzioni, sia dal punto di vista delle cure disponibili sia da quello di una migliore assistenza. La comunità dei pazienti ha bisogno dei ricercatori, ma chi fa ricerca ha bisogno della partecipazione dei pazienti per far sì che i risultati siano realmente significativi per la comunità dei Rari.
 
La campagna di sensibilizzazione internazionale che si attiva ogni anno con la Giornata delle Malattie Rare è lo strumento migliore in assoluto per far conoscere all’opinione pubblica l’esistenza delle malattie rare e le necessità di chi ne è colpito. Dall’anno della sua istituzione, il 2008, molti risultati sono stati raggiunti. Fino a pochi anni fa, infatti, non esistevano attività, né scientifiche né politiche, finalizzate alla ricerca in ambito di malattie rare. Oggi lo scenario sta cambiando, ma ancora le conoscenze sulla complessità delle malattie rare sono insufficienti.
 
La Giornata è pertanto il momento di maggiore attenzione voluto dai pazienti per lanciare un appello globale a decisori politici, ricercatori, operatori sanitari e all’opinione pubblica affinché si impegnino per migliorare le condizioni di vita delle persone e delle famiglie che si trovano ad affrontare una malattia rara. Ognuno per il proprio campo di competenza.
 
Per chi vive con una patologia rara, ogni giorno è una sfida fatta di piccole e grandi preoccupazioni. Avere il supporto della propria comunità può alleviare molto il senso di isolamento delle famiglie che le devono fronteggiare.
 
In Italia saranno tantissimi gli eventi di sensibilizzazione che si svolgeranno in diverse città. Come ogni anno la Federazione distribuisce il materiale promozionale per dare un impatto di unità e forza anche visivo. Nel mese di febbraio si svolgeranno iniziative in oltre 70 città italiane.
Il programma completo degli eventi può essere consultato sul sito della Federazione, www.uniamo.org e sulla pagina Facebook dedicata alla giornata delle malattie rare. A livello mondiale, la Giornata si celebrata in oltre 94 Paesi e la mappa dei paesi coinvolti con i relativi programmi possono essere consultati sul sito rarediseaseday.org
 
Cos’è la Giornata delle Malattie Rare
Istituita nel 2008 per volontà di EURORDIS, European Organisation for Rare Disease, l’organizzazione europea che raggruppa oltre 700 organizzazioni di malati di 60 paesi in rappresentanza di oltre 30 milioni di pazienti, la Giornata delle Malattie Rare è oggi un evento di caratura mondiale che coinvolge oltre 85 paesi nel mondo. - segue...
21.02.2018 - RIMONTA, SESTO POSTO E CERTEZZA MATEMATICA DEI PLAY OFF: MONZA-PIACENZA 2-3

GI GROUP MONZA – WIXO LPR PIACENZA 2-3 (25-21, 27-25, 21-25, 20-25, 8-15)
 
GI GROUP MONZA: Walsh 2, Plotnytskyi 14, Beretta 7, Finger 17, Dzavoronok 15, Buti 6, Brunetti (L), Rizzo (L), Shoji 0, Langlois 1, Barone 0. N.E. Arasomwan, Terpin. All. Falasca.
WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 2, Clevenot 21, Alletti 14, Fei 23, Marshall 17, Yosifov 10, Giuliani (L), Manià (L), Kody 0, Parodi 0, Cottarelli 0. N.E. Di Martino, Hershko. All. Giuliani. ARBITRI: Puecher, Venturi. NOTE - durata set: 27', 30', 31', 29', 14'; tot: 131'
MVP: Michele Baranowicz (Wixo Lpr Piacenza)
 
GI GROUP MONZA
Battuta
Ace 9
Errori 20
 
Ricezione
Positiva 49%
Perfetta 31%
 
Attacco 46%
 
Muri 7
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 10
Errori 25
 
Ricezione
Positiva 43%
Perfetta 29%
 
Attacco 55%
 
Muri 10
 
Monza – Piacenza, la regina dei tie break, non si smentisce. Una partita altalenante da entrambe le parti regala, alla fine, i favori alla Wixo LPR che con i due punti conquistati sul campo di Monza si guadagna la certezza matematica di far parte delle protagoniste dei Play Off Scudetto. Serviva una vittoria, tutta la squadra puntava a questo risultato, poco importa se è giunto al termine di 5 set e dopo più di due ore di gioco.
I primi due set sono da cancellare per Fei e compagni: Piacenza subisce un avvio a rilento ma a metà frazione riesce ad agganciare i padroni di casa (14-15) che però si destreggiano meglio nel finale (25-21). Nella seconda frazione la Wixo LPR prende subito le misure di Monza (10-14) ma poi le battute di Plotnytskyi (15-17) e Finger (20-19) mettono pressione ai biancorossi che si compromettono da soli a causa di imprecisioni in attacco e troppi errori in battuta(27-25).
Con una buona partenza i piacentini, nel terzo set, riescono subito a distaccarsi dai lombardi (3-6). Con una buona lettura del gioco di Monza ora la Wixo LPR gioca bene le sue carte: la battuta di Baranowicz apre la strada ad un super Fei che, supportato anche da Alletti e Yosifov, conduce Piacenza al 21-25. Ultimi due parziali senza storia: Monza cala di intensità, fatica a leggere il gioco di Piacenza e così Baranowicz può approfittarne dando spazio a tutti i suoi uomini. Alletti taglia l’aria per il primo tempo del 3-8, Marshall allunga per il 12-15, Clévenot difende il vantaggio per il 17-20. Questa volta la battuta di Plotnytskyi (ace 14-15) non basta: Alletti sui 9 metri metti i puntini sulle “i” per gli ace del 18-23 e 18-25, chiude Marshall per il 20-25.
Monza accusa il colpo e non sembra nemmeno scendere in campo nel tie break: il muro di Piacenza continua a dare fastidio ai padroni di casa che lasciano il campo sull’8-15 dell’ace di Baranowicz.
Due punti d’oro che fanno salire la Wixo LPR al sesto gradino della classifica anche grazie alla sconfitta di Milano in trasferta a Verona (3-1). Con due vittorie in più rispetto ai pari punto meneghini (40) Piacenza si appresta a vivere il prossimo appuntamento: domenica 25 al PalaBanca (ore 18:00) si giocherà la penultima gara di regular season contro i Campioni d’Italia di Civitanova.
 
LA GARA
Coach Falasca manda in campo Walsh al palleggio, Finger opposto, Buti e Beretta al centro, Dzavoronok e Plotnytskyi schiacciatori, Rizzo libero.
Coach Giuliani risponde con Baranowicz in regia, Fei opposto, Marshall e Clévenot di banda, Alletti e Yosifov al centro, Manià libero.
Avvio equilibrato (5-5) poi Monza mette in campo un break di 3-0 con Beretta a muro su Fei (8-5). Clévenot (8-6) e Marshall dalla seconda linea (9-7) recuperano supportati da Fei, bravo a sormontare il muro casalingo per il -2 (10-8). L’ace di Fei (11-10) permette a Piacenza di mettere il fiato sul collo ai lombardi che non lasciano terreno ai biancorossi: Finger sale in cattedra in attacco (12-10) e in battuta (ace 13-10) con coach Giuliani che correi ai ripari chiamando time out. Marshall va a segno sui 9 metri (13-12), Clévenot conquista la scena con due punti pesanti che portano Piacenza ad annullare il vantaggio di Monza (14-14). Marshall mette la freccia per il +1 (14-15) quindi coach Falasca ferma il gioco; i due errori in battuta della Wixo LPR, uniti all’invasione a rete di Baranowicz, regalano il 17-16 a Monza brava ad allungarsi fino al 18-16. Alletti va a segno per il primo tempo del 18-17, Baranowicz alza in rovesciata per Fei per lo spettacolare 19 pari. L’attacco out di Marshall, nonostante la richiesta nulla di video check per tocco a muro, consegna il 21-19 agli uomini di coach Falasca che confermano il +2 con il primo tempo di Buti (22-20): coach Giuliani richiede il secondo time out. La diagonale stretta di Marshall decreta il 22-21, ma l’italo cubano e subito dopo Clévenot, non riescono a tenere la battuta di Dzavoronok: i suoi due ace consecutivi segnano il 25-21.
Monza nel secondo parziale tenta subito la fuga sul 3-2 e successivo 4-3 subito annullati dai centrali biancorossi Alletti e Yosifov (5-5). Il turno in battuta di Fei è propizio: Marshall mura per il 5-6, Monza manda out l’attacco del 5-7 e proprio l’ace di Fei (5-8) manda in panchina la Gi Group. La diagonale di Clévenot fa segnare un break di 0-4 (5-9) poi il primo tempo di Yosifov fa arrivare Piacenza alla doppia cifra sul +4 (6-10). Anche Baranowicz batte forte con Clévenot e Marshall bravi ad incrementate il vantaggio per il +5 dell’8-13. Plotnytskyi recupera l’11-14, Yosifov (12-16) e Marshall (13-17) difendono il vantaggio biancorosso poi Plotnytskyi in battuta punta su Manià per l’ace del 15-17. Il servizio dell’ucraino monzese lascia spazio a Dzavoronok per il 16-17. L’attacco out di Clévenot vale il 17 pari, il nastro aiuta la battuta di Finger per l’ace del 20-19: coach Giuliani richiama i suoi uomini in panchina. Gli sforzi di Finger (21-20) vengono annullati dallo spettacolare colpo di Fei (21-21), Plotnytskyi corre in vantaggio per il 23-22 ma la battuta a rete di Monza vale il 23 pari. Ancora pari sul 24-24, l’incomprensione in casa di Monza costa il 24-25 con coach Falasca in pausa. Al rientro l’errore in attacco di Fei regala il 25-25, Marshall manda out il 26-25, ne approfitta Dzavoronok per chiudere 27-25.
Ottima partenza della Wixo LPR nella terza frazione con la diagonale di Fei utile per lo 0-3. Marshall, a muro, blocca Monza per il 2-5, Plotnytskyi viene a sua volta murato da Yosifov per il 3-6. Il 3-7 di Piacenza porta Monza in time out che, al rientro, vola sul -1 (6-7) grazie alle azioni a muro di Beretta. Il time out richiesto da Giuliani permette a Fei di mettere a terra la diagonale del 6-8 ma le due battute sbagliate di Marshall e Yosifov consentono a Dzavoronok di trovare il muro out di Piacenza, punto che vale il 9 pari. Il pareggio dura un battito di ciglia: Alletti (9-10) e Baranowicz (ace 9-11) corrono avanti con Fei bravo a mettere a terra le diagonali strette che conducono sull’11-14. Il muro di Yosifov (11-15) costringe coach Falasca a mettere in pausa il gioco distribuendo consigli utili: Dzavoronok (15-17) e Beretta (16-18) accorciano la distanza ma Alletti difende per il 16-19 e per il successivo 17-21. Il muro di Marshall su Finger vale il 17-22 poi Dzavoronok mette a terra l’ace del 19-22. Le diagonali strette di Fei (19-23 e 20-24) avvicinano Piacenza alla chiusura che giunge con il colpo di Clévenot sul 21-25.
 
E.U.
segue...
20.02.2018 - PIACENZA A MONZA: L'OBIETTIVO E' VINCERE

-3 alla fine della Regular Season. Monza, Civitanova, Verona e 9 punti sul piatto da cui cercare di attingerne al meglio per poi affrontare i Play Off godendo della miglior posizione possibile.
Il countdown parte domani sera (ore 20:30, diretta Lega Volley Channel) sul campo della Gi Group Monza. Parliamo della classifica: Piacenza, settima (38 punti), approda sul rettangolo di gioco di Monza, decima (25 punti).
Con una SuperLega sempre pronta a regalare colpi di scena, la Wixo LPR affronta la trasferta dell’undicesima giornata di ritorno con i campanelli d’allarme accesi: gli uomini di coach Falasca, forti tra le mura amiche della Candy Arena, sono riusciti a trascinare al tie break squadroni come Modena e a vincere a pieni punti a discapito della sorpresa Padova. Alla lista delle vittorie da 3 punti si aggiunge il confronto con Sora e, nell’ultimo turno, il successo in casa di Latina. Con 13 punti acquisiti dal girone di ritorno, domani sera i lombardi vorranno puntare ad accaparrarsi più punti possibili anche per tenere a debita distanza Latina, undicesima e a soli 3 punti di distanza.
Con una battuta pungente ed un muro preciso, gli uomini di coach Giuliani dovranno prestare attenzione a tutto il sestetto monzese in netta crescita dal nastro di partenza del Campionato.
La Wixo LPR ha comunque un solo ed unico obiettivo per questa trasferta lombarda: vincere per poi buttare mente e fisico nella preparazione del big match casalingo con i Campioni d’Italia di Civitanova. La vittoria su Sora, anche se faticata, ha consolidato la volontà di Fei e compagni a proseguire l’inseguimento della sesta posizione, attualmente occupata da Milano, a +2 dagli emiliani (40).
 
 
GI GROUP MONZA - WIXO LPR PIACENZA
 
PRECEDENTI: 9 (5 successi Monza, 4 successi Piacenza)
EX: non ci sono ex tra queste due formazioni
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Alessandro Fei – 2 muri vincenti ai 900, Viktor Yosifov – 2 muri vincenti ai 400 (Wixo LPR Piacenza).
In Campionato: Rocco Barone – 3 punti ai 1500 (Gi Group Monza); Aimone Alletti – 11 attacchi vincenti ai 1000, Simone Parodi – 3 battute vincenti alle 200 (Wixo LPR Piacenza).
In Campionato e Coppa Italia: Rocco Barone – 12 attacchi vincenti ai 1000, Thomas Beretta – 1 battuta vincente alle 100, Iacopo Botto – 2 battute vincenti alle 200 (Gi Group Monza); Leonel Marshall – 1 partita giocata alle 300 (Wixo LPR Piacenza).
 
E.U.
segue...
20.02.2018 - FEI E MANIA’ AL LICEO RESPIGHI PER “BEN-ESSERE A SCUOLA”

Secondo l’O.M.S, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, la salute è "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o infermità".
Questo argomento è stato la traccia principale della tavola rotonda “Ben-essere a scuola – Dall’esperienza delle scuole del nord Europa alla riprogettazione degli spazi in funzione del benessere degli studenti e dei docenti” tenutasi ieri al Liceo Respighi.
All’incontro hanno partecipato anche gli atleti biancorossi Alessandro Fei e Loris Manià coinvolti anche nell’inaugurazione della sala fitness creata all’interno del Liceo, un’area attrezzata e dotata di sistemi tecnologici innovativi finalizzati a monitorare ogni prestazione fisica.
Come si insegna e si impara al Liceo Scientifico Respighi, il benessere si impara anche sui banchi di scuola. Esercizio fisico, corretta alimentazione e sani stili di vita sono i punti chiavi per il benessere di ogni singolo individuo.
“Quando andavamo a scuola noi non ci venivano forniti questi strumenti e queste informazioni utili per uno stile di vita sano – ha affermato il capitano biancorosso Alessandro Fei – Io all’età di 14 anni ho avuto la grande fortuna di andare a giocare in una grande squadra e, di conseguenza, sono stato seguito sotto tutti i punti di vista, da quello fisico a quello mentale”.
 
E.U.
segue...
20.02.2018 - IL "THE BEST" DEL PALABANCA

Il “The Best”, il mezzo tecnologico utilizzabile nel corso delle sfide del PalaBanca e pensato dalla Wixo LPR per avvicinare sempre più il pubblico alla squadra biancorossa, continua ad avere grande successo, complici anche i premi messi a disposizione dagli sponsor e dai partner.
Il The Best, ormai storica votazione del miglior giocatore in campo, continua a coinvolgere gran parte dei supporter tramite l’App Wixo LPR Volley, sviluppata da Codermine. 
Nell’ultima partita casalinga il pubblico di Piacenza-Sora ha assegnato la palma di miglior giocatore ad Alessandro Fei.
Lo schiacciatore biancorosso ha dimostrato di essere il miglior terminale offensivo della Wixo LPR (con 19 punti messi a terra, di cui 2 ace e 2 muri) ed è per questo che ben il 60% dei votanti, lo ha eletto MVP di Piacenza-Sora.
Sul secondo e terzo gradino si sono posizionato rispettivamente i posti 4 Marshall e Clévenot capaci, invece, di stregare il 20% ed il 15% dei votanti.
E.U.
segue...
18.02.2018 - L’APPELLO DEL PRES. PIGHI AGLI IMPRENDITORI E AMMINISTRAZIONE: “PIACENZA NON PUO’ PERDERE IL VOLLEY”

Il pre gara della decima giornata di ritorno, andata in scena al PalaBanca di Piacenza, è stato totalmente insolito ed emozionante non solo per la presenza della Fanfara degli Alpini ma soprattutto per il discorso, a sorpresa, di Roberto Pighi, Presidente Onorario della Wixo LPR Piacenza.
Il titolare della Pack For One srl (principale sponsor dei biancorossi), dopo aver ringraziato la Fipav Piacenza, i ragazzi e le famiglie intervenute al Concentramento Volley S3 organizzato nel pre gara di Piacenza-Sora ed il Corpo degli Alpini di Piacenza, ha voluto spendere due parole sulla situazione che la Società piacentina sta ormai vivendo da innumerevoli mesi.
“Abbiamo infinitamente bisogno che le persone sedute in tribuna VIP, ma sono sicuro anche in altri posti del PalaBanca, ci diano una mano – ha sottolineato il Presidente Pighi dal centro del campo – perché non è possibile che città come Macerata, Trento e Perugia siano piazze più importanti, pallavolisticamente parlando, di Piacenza. A questo non credo, le suddette realtà sì, sono realtà molto forti e con tanti appassionati, ma noi abbiamo una tradizione imprenditoriale, culturale, universitaria e storica di altissimo livello”.
Sono tanti gli applausi che queste parole fanno scaturire, sugli spalti ci sono più di 2200 persone che lo ascoltano in totale silenzio.
“Non riesco a capire come tre anni fa la Giunta precedente abbia trovato me e l’amico Luciano Arici – sentenzia fermo e deciso Pighi - mentre quella attuale non è ancora riuscita a proporre un nome, nulla. E’ ora che si facciano avanti con una risposta. Questo è lo sport di tutti, dei bambini, delle famiglie, perdere la pallavolo a Piacenza sarebbe un autogol che non accetterò fino all’ultimo secondo”.
E.U.
segue...
18.02.2018 - CON SORA ARRIVANO 3 PUNTI FONDAMENTALI ED IMPORTANTISSIMI

WIXO LPR PIACENZA – BIOSI’ INDEXA SORA3-1 (25-12, 25-21, 21-25, 25-22)

WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 0, Clevenot 18, Alletti 6, Fei 19, Marshall 16, Yosifov 7, Giuliani (L), Manià (L), Cottarelli 0, Kody 0. N.E. Di Martino, Parodi, Hershko. All. Giuliani. 
BIOSI’ INDEXA SORA: Seganov 2, Rosso 8, Caneschi 4, Petkovic 22, Nielsen 13, Mattei 4, Mauti (L), Marrazzo 1, Santucci (L), Fey 0, Penning 0. N.E. Lucarelli, Duncan-Thibault. All. Barbiero.
ARBITRI: Simbari, La Micela Sandro.
NOTE - durata set: 18', 26', 25', 27'; tot: 96'.
Spettatori: 2283
MVP: Alessandro Fei
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 10
Errori 14
 
Ricezione
Positiva 37%
Perfetta 26%
 
Attacco 49%
 
Muri 11
 
BIOSI’ INDEXA SORA
Battuta
Ace 4
Errori 19
 
Ricezione
Positiva 22%
Perfetta 14%
 
Attacco 47%
 
Muri 4
 
Piacenza – L’obiettivo era portare a casa 3 punti pieni e la Wixo LPR, dopo lo show offerto dalla Fanfara degli Alpini di Piacenza ed il discorso del Presidente Onorario Pighi (“Piacenza non ha nulla da invidiare alle Big della SuperLega ma ha bisogno di aiuto dagli sponsor e dalle Istituzioni”), ha raggiunto quel traguardo in 4 set.
Arrivare a quell’epilogo non è stato semplice per gli uomini di coach Giuliani che però, nel complesso, hanno dimostrato maggiore solidità ed unione, doti che nei momenti fondamentali del match sono mancanti agli uomini di coach Barbiero a volte troppo spreconi e poco spregiudicati.
Con un terzo parziale perso più per demerito dei padroni di casa, sono Fei, Clévenot e Marshall ad emergere dai momenti negativi della gara e riportare in superficie una Piacenza a volte sottotono.
Dopo i tentativi di fuga di Seganov (3-4) e Mattei (ace 5-6) non c’è storia nel primo parziale, segnato dagli ace biancorossi: i 4 ace consecutivi di Marshall (dal 7-6 al 10-6) anestetizzano i laziali che possono contare solo sui tentativi di Mattei 18-10) e Nielsen (19-11). Fei picchia forte in tutti i fondamentali ed il suo ace sul 22-11 manda nel pallone Sora, troppo fallosa in attacco e in battuta: il servizio out di Mattei arriva sul 25-12.
Sora non si fa intimorire dal risultato e mostra gli artigli nel secondo parziale: Piacenza parte bene (3-1) ma poi Rosso (3-5) innesca l’allungo. Piacenza soffre in gran parte a causa dei suoi errori e delle sue imprecisioni ed i laziali ne approfittano per dettare legge viaggiando sul +3 fino al 18-19. La scena viene poi conquistata da Marshall (19-19) ed Alletti (ace 22-19): Sora, nonostante l’ace di Marrazzo (24-21), cala di intensità, chiude Fei sul 25-21. Terza frazione per gran parte giocata punto a punto: Piacenza  e Sora tentano di sorpassarsi a vicenda fino al 15-15 poi Caneschi e Petkovic viaggiano spediti (19-22). Piacenza cade nel baratro delle invasioni che condizionano il punteggio, è proprio una di queste a decretare il 21-25.
Sora fa la voce grossa nel quarto parziale: gli uomini di coach Barbiero partono forte (5-8), Piacenza non si arrende e aggancia gli avversari in più occasioni, ma non è abbastanza. Si dovrà attendere il 20 pari per vedere la vera Wixo LPR: Clévenot sale in cattedra fino al 23-21, Petkovic cerca di allungare il parziale ma Giuliani, dopo un recupero impressionante, passa la palla a Clévenot che la mette a terra per il 25-22.
A lungo termine sono state battuta e muro a fare la differenza in questa Piacenza-Sora:i padroni di casa incassano 10 ace (4 di Marshall) e ben 11 muri contro i 4 ace ed i 4 muri degli ospiti laziali.
Fei continua a confermarsi best scorer di Piacenza: sono 19 i punti (di cui 2 ace e 2 muri) messi a terra dal capitano biancorosso che è seguito a ruota da Clévenot (18 punti, 2 ace e 3 muri) e Marshall (16 punti di cui 4 ace e 4 muri).
Dall’alta parte della rete sono Petkovic (21 punti di cui 1 muro) e Nielsen (12 punti) a cercare, in tutti i modi, di mettere i bastoni tra le ruote ai biancorossi però superiori nel destreggiati con una ricezione (37%) ed un attacco (49%) maggiori.
 
LA GARA
Piacenza trova il vantaggio (3-1) grazie al muro di Fei, Sora annulla poco dopo sul 3 pari per poi allungare sul 3-4 del muro di Seganov su Marshall. La parallela di Fei riconsegna i favori ai padroni di casa, dall’altra parte della rete Mattei va a segno sui 9 metri per il 5-6, Marshall mette tutti a tacere con 4 ace consecutivi (dal 7-6 al 10-6) che, oltre a portare in casa Wixo LPR un break di 6-0, costringe coach Barbiero a fermare il gioco. L’errore in attacco di Petkovic (12-7) lascia la scena ad un Baranowicz stellare bravissimo ad alzare una palla impraticabile poi messa a terra da Clévenot per il 13-7. Lo schiacciatore francese, spostatosi in battuta, firma l’ace del 16-9, un +7 che riporta Sora in panchina. I muri di Fei (18-9) e Marshall (21-11) bloccano i tentativi in attacco di Sora; il capitano biancorosso picchia forte anche in battuta: il suo ace del 22-11 accorcia la strada per la chiusura, Sora si complica la vita con l’attacco out (23-11) e la successiva invasione a muro del 24-11. Fei manda out la battuta (24-12), Mattei lo replica per il 25-12.
Buon avvio di secondo parziale per la Wixo LPR (Fei 3-1) poi, come nella prima frazione, Sora prende il sopravvento con Rosso (3-5) e Petkovic (5-7). Piacenza non perde la concentrazione e, messa pressione a Sora, raggiunge il 7 pari approfittando degli errori e dell’invasione a rete degli ospiti. L’errore di Baranowicz (7-9) ed il muro di Sora su Fei (7-9) riconsegnano il vantaggio a Rosso e compagni con coach Giuliani intento a chiedere time out. La Wixo LPR ricostruisce con il muro di Clévenot (9-10) e l’invasione di seconda linea di Sora (10-10) ma in questa frazione Sora si dimostra più lucida e concentrata: con queste doti i laziali cercano il distacco dai padroni di casa sull’11-12 di Petkovic e sul 12-14 del contro video check che decreta l’invasione a muro di  Piacenza. Yosifov fa suo il 13-15, Nielsen conferma il +3 (13-16), Clévenot innesca la rimonta (14-16) supportata da Alletti (15-16) e Fei (16-17). Fei mette a terra una splendida diagonale (18-19) ma è Marshall, a muro, a stampare il 19-19. Sora va nel panico: il fallo di quarto tocco (20-19) porta coach Barbiero a fermare il gioco ma al rientro i suoi uomini appaiono ancora in difficoltà. Petkovic manda out l’attacco del 21-19, Alletti firma gli ace del 22-19 e 23-19, Yosifov blocca a muro per il 24-19 con Sora che però non sventola bandiera bianca: Marrazzo trova l’ace del 24-21, Fei chiude definitivamente il gioco puntando sul mani out di Sora per il 25-21.

E.U.
segue...
16.02.2018 - DOMENICA AL PALABANCA ARRIVA SORA: FORZA PIACENZA, SERVE UNA VITTORIA!

Il destino della Wixo LPR negli ultimi 4 turni di Regular Season in calendario nelle prossime due settimane. Si parte subito domenica con l’incontro casalingo con Sora (ore 18:00, differita alle 22.45 su Rai Sport + HD ed in diretta streaming sul canale web 2 di Rai Sport) poi, a distanza di tre giorni, la trasferta di mercoledì a Monza quindi massima concentrazione per i due ultimi, insidiosissimi, match con i Campioni d’Italia di Civitanova (PalaBanca, 25 febbraio) e in casa di Verona (4 marzo). Non è fatto segreto che l’obiettivo della Wixo LPR è chiudere la stagione regolare al sesto posto: questo piazzamento eviterebbe lo scontro nei Quarti Play Off Scudetto con le stellari Perugia e Civitanova e porterebbe ad incrociare la strada con la terza della classe che, ad oggi, veste i panni di una Modena già sconfitta in Regular Season e ancora affaccendata a risolvere i problemi in infermeria.
La sconfitta 3-0 sul suolo di Trento ha però complicato i programmi di Fei e compagni: dopo il filotto di 5 successi, il rientro a mani vuote al PalaBanca ha costretto i biancorossi a scivolare al settimo gradino della classifica (35 punti) lasciando così il passo, e la sesta posizione, a una Milano intenta a ringraziare dopo il netto successo su Sora (37 punti).
Anche Padova e Ravenna, vittoriose nell’ultimo turno, hanno il fiato sul collo agli uomini di coach Giuliani rispettivamente a 33 e 35 punti. Ora, con gli scontri Milano-Padova e Vibo Valentia-Ravenna, per la sicurezza della Wixo LPR i suoi prossimi due incontri devono avere un unico esito: la vittoria.
Domenica al PalaBanca arriva Sora, fanalino di coda della classifica con 7 punti all’attivo frutto di sole 2 vittorie. Gli uomini di coach Barbiero sono capaci di esprimere un buon gioco che dall’avvio del Campionato è cresciuto, ma il sestetto laziale dopo degli ottimi avvii di match impatta in problemi o complicazioni che, il più delle volte, li vede uscire dal rettangolo di gioco con il capo chino.
Alla Wixo LPR serve comunque concentrazione e lucidità per affrontare un’avversaria che può dare fastidio e prendere il sopravvento nei momenti negativi dei biancorossi ma, cosa ancor più importante, agli uomini di coach Giuliani serve una vittoria.
Record dietro l’angolo per 3 biancorossi: in Campionato ad Alletti manca solo 1 punto ai 1500, Kody è invece pronto a tagliare le 100 gare disputate e Parodi è a -3 battute vincenti alle 200.
Nella giornata dedicata agli Alpini (tutte le info qui http://www.lprvolley.it/ita/EPN004016.asp ), con la Fanfara che animerà il pre match di Piacenza-Sora, servirà anche un PalaBanca vestito a festa.
 
 
Wixo LPR Piacenza - Biosì Indexa Sora
 
PRECEDENTI: 3 (3 successi Piacenza).
EX: non ci sono ex tra queste due formazioni
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Alessandro Fei – 4 muri vincenti ai 900, Viktor Yosifov – 4 muri vincenti ai 400 (Wixo LPR Piacenza).
In Campionato: Aimone Alletti – 1 punto ai 1500 e – 14 attacchi vincenti ai 1000, Arthur Kody – 1 partita giocata alle 100, Simone Parodi – 3 battute vincenti alle 200 (Wixo LPR Piacenza).
In Campionato e Coppa Italia: Marco Lucarelli – 1 partita giocata alle 100 (Biosì Indexa Sora).
 
HANNO DETTO
 
Aimone Alletti (Wixo LPR Piacenza): “Ci prepariamo ad affrontare le ultime quattro super impegnative sfide di Regular Season. La prima della lista è Sora che, a dispetto della classifica, gioca molto bene. Rispetto al girone di andata, in cui ha dovuto far fronte a delle difficoltà, ora Sora è in netta crescita ed in cerca di punti. Se nella gara di domenica noi non saremo al 100% rischiamo di vivere dei momenti di difficoltà, quindi il nostro primo obiettivo è quello di scendere in campo uniti, concentrati e determinati. Non abbiamo cancellato la sconfitta di Trento, ogni insuccesso aiuta a crescere; abbiamo parlato di quanto è successo e abbiamo fatto tesoro dei nostri errori per ripartire più forti, subito dalla sfida casalinga con Sora”.
Maurizio Colucci (vice allenatore Biosì Indexa Sora): “Nel girone d’andata contro Piacenza abbiamo disputato un buona partita terminata in loro favore per 3-1 e da allora la nostra squadra è cresciuta notevolmente, sia sotto il profilo tecnico che tattico. In settimana abbiamo lavorato molto alla preparazione del match e credo che il livello che metteremo in campo sarà alto. Ovviamente, per fare ciò, dobbiamo essere tutti convinti dei nostri mezzi e di certo i nostri ragazzi ci hanno già dimostrato che mentalmente sanno tenere duro. Per cui, passato alle spalle, e avanti con la prossima gara e il prossimo avversario”.
 
 
10a giornata di ritorno SuperLega UnipolSai
Domenica 18 febbraio 2018, ore 18.00
Wixo LPR Piacenza - Biosì Indexa Sora  Differita RAI Sport + HD dalle ore 22.45
Diretta streaming su
www.raisport.rai.it/dl/raiSport/dirette/ContentItem-98a62bed-e520-47f6-8511-ad4ef533eb51.html
(Simbari-La Micela)
Addetto al Video Check: Clemente  Segnapunti: Prandini
Azimut Modena - Diatec Trentino  Diretta Lega Volley Channel
(Vagni-Rapisarda)
Addetto al Video Check: Pasquali  Segnapunti: Paganelli
E.U.
segue...






Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]