notizie Copra Volley, 2017 giugno maggio, news





notizie Copra Volley, 2017 giugno maggio, pallavolo maschile, volley Piacenza


Notizie Copra Volley



21.06.2017 - UN GRADITO RITORNO ED UNA CERTEZZA PER LA LPR: ECCO ALESSANDRO FEI

Alessandro Fei torna a indossare la maglia biancorossa della LPR Piacenza con cui, dal 2012 al 2014, ha vinto due dei suoi ultimi 3 trofei: una CEV Challenge Cup (2013) e una Coppa Italia (2014), meritandosi, in questa manifestazione, anche il titolo di MVP.
Atleta sontuoso, dotato di una grande continuità di gioco e abile a destreggiarsi sia nel ruolo di centrale che in quello di opposto, quest’ultimo sicuramente il suo preferito e quello in cui sa di potere dare sempre il massimo.
Classe 1978, a Piacenza Fei ritrova in panchina Giuliani e nel rettangolo di gioco il regista Baranowicz con cui, a Civitanova, ha vinto la Supercoppa 2014.
Palmares da capogiro per “Fox” Fei che, in 22 stagioni in massima Serie, ha archiviato 5 Coppe Italia, 6 Supercoppe, 4 Scudetti, 1 Champions League, 3 Coppe CEV, 1 Challenge Cup, da aggiungersi alle 5 medaglie d’oro, alle 4 d’argento e alle 4 di bronzo conquistate con la maglia della Nazionale.
Fei, in questi anni di lontananza da Piacenza, ha continuato a stupire e non ha intenzione di fermarsi proprio ora: infatti l’opposto biancorosso fa rientro tra le mura del PalaBanca dopo aver abbattuto il muro dei 9000 punti (a fine della scorsa stagione 9186) alle spalle solo di un altro biancorosso, Hristo Zlatanov (9688).
“Sono contento di tornare in una Società che conosco e in cui mi sono trovato molto bene – racconta Fei -  a Piacenza ho trascorso due anni belli, conosco anche la città e quindi non c’era nessun elemento che potesse farmi rivalutare la scelta. Torno a Piacenza con 9000 punti sulle spalle, è un traguardo personale importante e di valore, ma mi spiace far rientro in biancorosso senza ritrovare in squadra i veterani e le glorie di Papi e Zlatanov. Riparto però da Giuliani e Baranowicz, con cui ho lavorato a Civitanova: il primo è un grande allenatore, ha vinto tanto e con lui tutti i giocatori hanno la possibilità di lavorare bene; con Baranowicz ho lavorato solo un anno ma è comunque sempre una garanzia. Il resto della squadra lo conosco solo pallavolisticamente parlando, lo zoccolo duro dello scorso anno è composto da ottimi giocatori, Kody è un ragazzo giovane ma ha grande talento, sarà un’ottima pedina per la nostra squadra”.
 
E.U.
segue...
15.06.2017 - LA SECONDA LINEA RIMANE BLINDATA DA MANIA’

Piacenza sta lavorando di fino per creare una LPR 2017/18 il più competitiva possibile in ogni reparto e cattiva cliente per le avversarie in ogni fondamentale.
Non è un segreto che la LPR la scorsa stagione si è pienamente meritata la corona di miglior ricevitrice: la classifica di rendimento di squadra ha infatti consegnato un importante primo posto ai biancorossi che hanno totalizzato 977 ricezioni perfette in 36 gare.  Numeri da capogiro con una percentuale che sfiora il 36% di perfezione (35,8% e lo 0,26 di efficienza), basti pensare che la vincitrice della Coppa Italia e dello Scudetto è soltanto seconda a quota 737 ricezioni perfette, 31,3% e 0,22 di efficienza.
Gran parte del merito per questo titolo va tutto a Loris Manià, libero biancorosso dalla stagione 2015/16 che, nella sola Regular Season 2016/17, ha lavorato così alacremente da raggiungere il 32,5% di perfezione  (0,24 di efficienza) andando a commettere solo 39 errori in 24 match.
Per questi motivi e per non farsi scappare una delle pedine più importanti e rodate nel campo della ricezione, la LPR ha voluto rinnovare il sodalizio che la lega a Manià da due anni.
“Sono contento e felice per questo rinnovo – esordisce Manià – sono onorato per questa chiamata da parte di Piacenza. Prima di prendere accordi con altre Società ho voluto attendere una decisione della LPR. Ho assistito da spettatore alle ultime settimane di volley mercato, ho ricevuto le proposte di Latina, che mi rivoleva tra le sue fila, e Spoleto, ma poi il Presidente Pighi mi ha confermato il suo desiderio di voler costruire una squadra di alto livello. Ho riflettuto sulle varie opportunità ma alla chiamata del DS Cottarelli non ho potuto che confermare la mia disponibilità, sono serviti solo 5 minuti per metterci d’accordo”.
La nuova LPR piano piano sta diventando sempre più concreta: “Sarà una bella squadra – afferma deciso Loris – e sarà anche competitiva. Con Baranowicz ho già giocato all’epoca di Modena, è un grande palleggiatore molto capace nel suo ruolo, Kody lo ho conosciuto questo anno in occasione di alcuni allenamenti verso la fine del Campionato, è un opposto giovane ma con la testa a posto e dotato di un gran salto. I nuovi acquisti, uniti agli atleti rimasti dallo scorso anno, creano una squadra che mi piace, ci potremo divertire e togliere qualche soddisfazione”.
 
E.U.
segue...
14.06.2017 - GRINTA E POTENZA: ARRIVA KODY, L’OPPOSTO CAMERUNENSE CHE FARA’ LA DIFFERENZA

Tecnica, talento, velocità, precisione e determinazione: sono queste alcune delle caratteristiche che contraddistinguono Yvan Kody, nuovo importante ingaggio della LPR che, nella prossima stagione, vestirà i panni dell’opposto.
Con Kody Piacenza guarda al futuro puntando sulle qualità di una giovane promessa del volley.
Arriva dalla A2, più precisamente dalla Conad Reggio Emilia, il gigante buono di 2,13 metri che alla LPR, afferma, cercherà di fare meglio della sua ultima stagione chiusa con ben 613 punti.
Classe 1991, Yvan Arthur Kody (suo nome di battesimo completo) sarà il primo giocatore camerunense a giocare in SuperLega dopo essere arrivato al volley in modo inaspettato e insolito: nato nella capitale del proprio paese (Yaoundè) Kody impara quattro lingue e studia medicina poi, a 20 anni e quasi per caso, il tecnico della Nazionale del Camerun, Peter Nonnenbroich, nota il suo fisico imponente e gli chiede se avesse mai giocato a pallavolo. Kody accetta di avvicinarsi a questo sport e da lì nasce un grande amore maturato e cresciuto tra i vari campionati regionali fino ad arrivare in Nazionale e, di seguito, in Italia.
Yvan si è dovuto impegnare tanto per arrivare al livello che fino ad ora ha ricoperto in A2, dove, in 3 anni (dal 2014 al 2017) ha messo a terra la bellezza di 1059 punti.
Kody però non si accontenta e non si vuole fermare qui: “Sono molto felice di approdare in SuperLega, a Piacenza – attacca entusiasta - Quando sono arrivato in Italia vedevo la massima Serie come un sogno e un obiettivo. Ora, dopo essermi allenato duramente e costantemente per realizzare questa mia aspirazione, posso affermare di aver raggiunto una piccola vittoria. Penso che Piacenza, scegliendomi, mi abbia offerto la possibilità di crescere sportivamente e umanamente; essere a stretto contatto con campioni di alto calibro non può che migliorarmi. Non voglio deludere chi mi ha dato questa opportunità”.
 
E.U.
segue...
12.06.2017 - PIACENZA INIZIA CON IL BOTTO: UFFICIALE BARANOWICZ

Michele Baranowicz è il nuovo regista della LPR Piacenza.
Il palleggiatore, fortemente voluto dalla Società dei Presidenti Pighi e Molinaroli, ha resistito al fascino delle tante sirene che hanno provato a sedurlo dando però fiducia, fin dai primi contatti, alla LPR Piacenza.
Per la LPR l’ingaggio di Baranowicz rappresenta un vero e proprio colpo di mercato: la nuova squadra di coach Giuliani si svilupperà quindi attorno ad questo caposaldo, uno dei palleggiatori più pregiati e talentuosi non solo del palcoscenico italiano ma anche di quello internazionale.
Figlio d’arte (suo padre infatti è il pallavolista polacco Wojciech che dal 1984 al 1986 giocò anche in Italia con la maglia di Mondovì) Michele è nato in provincia di Cuneo il 5 agosto 1989 e giunge alla corte di Giuliani, suo ex coach a Civitanova, per la sua nona stagione nella massima Serie, l’undicesima tra SuperLega e A2.
Nei suoi 244 incontri fino ad ora disputati ha dimostrato di essere, oltre ad un ottimo e talentuoso palleggiatore, un buon battitore ed un veloce attaccante a rete nei momenti decisivi.
Baranowicz si avvicina alla pallavolo entrando a far parte della squadra di Serie D di Mondovì (CN) nel 2003, l’anno successivo si trasferisce alla Bre Banca Lannutti Cuneo: dopo la prima stagione trascorsa tra le fila delle giovanili, il talento di Michele inizia ad emergere facendolo così approdare, nel 2006, nella prima squadra di Cuneo. Nell’anno della sua prima panchina in Serie A1 conquista il primo trofeo: la Coppa Italia 2006.
Rimane a Cuneo fino alla stagione 2007/08, quando si apre il capitolo Crema, in Serie A2, dove rimane per due stagioni. Poi, a soli 21 anni, affronta l’esperienza all’estero indossando la maglia dell’Asseco Resovia, in Polonia, quindi rientra in Italia, a Cuneo, per il campionato targato 2011/12.
La stagione 2012/13 a Modena apre la strada all’epoca Cucine Lube Civitanova di coach Giuliani con cui vince, dal 2013 al 2015, un Campionato ed una Supercoppa (2014).
Nelle ultime due stagioni, dal 2015 al 2017, ha militato tra le fila scaligere della Calzedonia Verona con cui ha vinto la CEV Challenge Cup 2016.
Baranowicz vanta anche un passato con la casacca della Nazionale: il suo esordio risale al 18 maggio 2011 nella sfida Francia-Italia, vinta dagli Azzurri per 0-3.
Il palmares di Baranowicz conta anche le due medaglie di bronzo vinte con la Nazionale alla Grand Champions Cup del 2013 e alla World League del 2014.
“Essere fortemente voluto da una Società e anche dallo stesso allenatore è sempre un bel punto di partenza che non può che far piacere – afferma Baranowicz in merito al suo arrivo a Piacenza – Sono felice e orgoglioso che la LPR mi abbia voluto tra le sue fila e sono altrettanto fiero di poter vestire la sua maglia biancorossa: Piacenza è una grande Società con alle spalle un’importante storia. Sono altrettanto entusiasta di ritrovare in panchina Alberto Giuliani, grandissimo allenatore ma soprattutto grande uomo, con lui ho un rapporto speciale e sono davvero felice di poter di nuovo lavorare insieme a lui”.
 
E.U.
segue...
12.06.2017 - ECCO IL NUOVO DIRETTIVO DEI LUPI BIANCOROSSI

È Maria Luisa Alberoni il nuovo presidente dei Lupi Biancorossi. Succede a Renzo Ciardelli, ora nominato presidente onorario del club. La Alberoni, una delle veterane del club, è stata eletta martedì scorso, 6 giugno, nel corso dell’assemblea dei soci dei Lupi Biancorossi. La riunione, svoltasi nella scuola elementare Carella di Via Labò, ha portato anche all’elezione dell’intero, nuovo Consiglio Direttivo del club tramite voto di preferenza dei soci. Ogni iscritto al club aveva a disposizione un massimo di cinque preferenze da esprimere tramite urna. Le operazioni di voto hanno decretato il successo, oltre che dell’Alberoni, di Francesco Bennardo, Roberta Bonodi, Massimo Caperdoni, Matteo Colombi, Sara Stigliano, Massimo Tarenchi, Mattia Uttini, Chiara Vaccari. Saranno proprio questi ultimi, Uttini e la Vaccari, a ricoprire in tandem la carica di vicepresidente. - segue...
08.06.2017 - LA LPR PIACE VOLLEY U 18 SI AGGIUDICA LA FINALE REGIONALE DELLE PROVINCE

Il 4 giugno scorso l’under 18 LPR Piace Volley di coach Emanuele Mangione si è resa protagonista di una vera e propria impresa che, alla fine, le ha consegnato il primo posto nel campionato regionale under 18 maschile. A Bologna, davanti a un numeroso pubblico, la squadra biancorossa ha conquistato il titolo solo al termine di una combattutissima e indimenticabile partita chiusa al tie-break. I ragazzi di coach Mangione, attenti e determinati, hanno avuto la meglio a discapito della Zinella Vip Bo chiudendo i conti sul 3 – 2 (18 - 25, 29 - 27, 25 - 17, 21 – 25, 15 – 10).
Dopo una partenza sprint, nel primo parziale la LPR Piace Volley si fa raggiungere e superare; i piacentini ritrovano la tempra nel secondo set: combattivi e decisi sfidano gli avversari sul punto a punto in una interminabile frazione chiusa sul 29 a 27.
Il terzo parziale si sviluppa sulle ali di quello precedente concludendosi a favore dei piacentini con un perentorio 25 - 17. Quarta frazione molto altalenante: dopo l’iniziale vantaggio i ragazzi di Mangione perdono la concentrazione e lasciano il terreno agli avversari che pareggiano i conti. Serve il tie-break per decidere chi delle due sia la più meritevole: la partenza azzeccata dei biancorossi non lascia scampo agli avversari e Piacenza chiude 15 – 10 tra i festeggiamenti vari dei compagni in tribuna (la 1^ div. masch. tutta presente) e di tutti i tifosi e genitori. Non poteva mancare la classica “doccia” riservata sia all’allenatore che al presidente.  - segue...
05.06.2017 - CLEVENOT E YOSIFOV: OTTIMI RISULTATI IN WORLD LEAGUE

Kazan (Russia) - Trévor Clévenot e Viktor Yosifov sono tornati a solcare i taraflex e a far parlare di loro grazie al week end di World League che li ha visti protagonisti con le rispettive Nazionali.
Percorso perfetto e intonso quello del posto 4 Clévenot che nelle tre gare del week end, insieme alla Francia, non ha lasciato nemmeno un punto alle avversarie Bulgaria (3-0), Russia (1-3) e Argentina (0-3).
Sorte meno favorevole per la Bulgaria di Yosifov: dopo lo scontro con il compagno Clévenot (Francia – Bulgaria 3-0) la squadra di coach Konstantinov, nonostante l’ottima prestazione a muro, ha dovuto lasciare il passo anche all’Argentina (2-3) per poi rifarsi e invertire il match con la Russia: gli uomini di coach Shliapnikov dopo aver dominato i primi 2 set, si sono fatti clamorosamente rimontare dalla Bulgaria che ha poi conquistato la vittoria al tie-break.
Con la Francia a capo della Pool C, il biancorosso Clévenot in 3 gare ha messo a terra la bellezza di 37 punti di cui solo 17 nella sfida Russia – Francia.
Anche Yosifov ha portato un importante contributo alla sua squadra totalizzando 22 punti di cui 10 nel tiratissimo match Russia – Bulgaria.
 
E.U.
segue...
01.06.2017 - GLI ULTIMI IMPEGNI DELLA LPR: AVILA NIGHT E FESTA CHIUSURA RAFFALDA

Il mese di maggio si è chiuso con due grandi appuntamenti riservati alla pallavolo.
Martedì scorso Zlatanov, Alletti, Tencati e Cottarelli si sono goduti gli applausi ed il bagno di folla del Volley Night, l’ormai tradizionale appuntamento di fine stagione organizzato dalla Fipav Piacenza. Nella cornice dell’Avila è andata in scena la festa annuale dedicata al grande movimento della pallavolo piacentina: grandi e piccoli atleti tutti uniti e tutti protagonisti grazie al raggiungimento di grandi risultati stagionali.
Nella serata condotta da Nicola Gobbi, e di fronte a 2000 spettatori, gli applausi più grandi sono andati a Guido Molinaroli, Presidente Lpr volley, e ai giocatori biancorossi Aimone Alletti, Luca Tencati, Francesco Cottarelli e Hristo Zlatanov che, nel finale di serata, ha ricevuto il premio alla carriera, in ricordo dei suoi 14 anni da capitano LPR e in onore di una carriera incredibile, culminata con il record assoluto di punti in Italia.
Mercoledì 31 poi, Loris Manià e Francesco Cottarelli si sono dedicati ai più piccoli.
Blocchi di partenza all’interno dell’area verde della Raffalda dove oltre 500 bambini si sono uniti nel nome dello sport. Per un’intera mattinata gli studenti della Pezzani hanno lasciato i libri sotto al banco per trasferirsi nell’area verde della Raffalda, a due passi dalla scuola elementare. Qui i piccoli hanno festeggiato la fine dell’anno scolastico provando diverse discipline sportive tutte all’insegna del divertimento. Dalla pallavolo al basket passando per judo, calcio e rugby.

E.U.
segue...
24.05.2017 - I NUMERI DELLA LPR NELLA STAGIONE 2016/17

Per Piacenza la stagione targata 2016/17 si è conclusa ormai da un mese, al termine della Final Four 5° Posto che, dopo una combattutissima finale con Ravenna protattasi fino al tie break, ha visto proprio i romagnoli strappare il pass per la CEV Challenge Cup 2018.
A gioco fermo la LPR analizza quelli che sono stati i numeri della stagione del riscatto, un’annata conclusa come da aspettative al sesto posto in classifica in Regular Season.
Con lo sguardo rivolto al futuro e con i dirigenti biancorossi all’opera per rendere il prossimo cammino in SuperLega sempre più competitivo, ecco quali sono stati i numeri, i record e i primati della Società dei Presidenti Pighi e Molinaroli.
 
LA LPR IN REGULAR SEASON, COPPA ITALIA, PLAY OFF E PLAY OFF QUINTO POSTO
La determinazione e la grinta di Piacenza hanno fatto sì che, parallelamente alla Regular Season e alla CEV Cup (seconda competizione europea per importanza), gli uomini di Giuliani riuscissero a centrare e a portare avanti anche tutte le manifestazioni del calendario della SuperLega: Coppa Italia, Play Off Scudetto e Play Off Challenge Cup.
I biancorossi proprio in Regular Season, Coppa Italia, Play Off Scudetto e Play Off Challenge, in 146 set giocati hanno messo a terra ben 2379 punti, secondi solo ai rivali di Civitanova che, in 147 parziali, hanno totalizzato 2501 punti.
Sempre nel riepilogo comparativo stagionale Piacenza si mantiene sul podio in quasi tutti i fondamentali.
Battuta
Nella stagione 2016/17 la migliore realizzatrice dai 9 metri risulta essere Modena: i gialloblu in 139 set disputati sono andati a segno in battuta ben 253 volte (1,82 ace per set). Medaglia d’argento a Civitanova con 250 ace (1,70 per set) e medaglia di bronzo a Molfetta che, con una media di 1,69 ace a parziale, ha portato nelle proprie casse 205 ace. Medaglia di legno a Perugia (209 ace che equivalgono a 1,65 ace per frazione) e a seguire, al quinto posto, Piacenza con 219 ace (1,50 ace per set).
Ricezione
La classifica di rendimento che si occupa della ricezione consegna un importante primo posto ai biancorossi: sono state 977 le ricezioni perfette andate a buon fine nelle 36 gare disputate con una percentuale che sfiora il 36% di perfezione (35,8% e lo 0,26 di efficienza). Questa volta a seguire sono Civitanova (737 ricezioni perfette, 31,3% e 0,22 di efficienza) e Modena (729, 29,9% e 0,21 di efficienza).
Attacco
Al primo posto troviamo l’attacco dei Campioni d’Italia di Civitanova: con un’efficienza media dello 0,49 i marchigiani sono stati in gradi di mettere a terra 1884 punti vincenti. Seguono Perugia con un’efficienza dello 0,46 (1542 punti) e, tutte a pari merito con lo 0,43 di efficienza, Piacenza (1816 punti), Trento (1785 punti), Modena (1691 punti), Ravenna (1599 punti) e Verona (1648 punti).
Muro
Il primato stagionale di squadra riservato ai muri viene assegnato a Civitanova, con 367 muri vincenti, una media di 2,50 muri messi a segno a set. Il secondo gradino è occupato da Ravenna che, con 298 muri, nell’intera stagione ha firmato 2,38 muri per set. A quota 344 (2,36 a set), 23 muri vincenti in meno di Civitanova, c’è Piacenza, seguita da Trento, quarta, con 330 block (2,32 punti per set).
E.U.
segue...
18.05.2017 - ZLATANOV E MANIA’ ALL’UNDICESIMO TORNEO INTERSCOLASTICO

Proseguono a pieno ritmo gli impegni extra sportivi della LPR Piacenza.
Nella scorsa settimana Hristo Zlatanov e Loris Manià hanno partecipato alla fase finale del Torneo del Secondo Circolo Didattico di Piacenza, manifestazione organizzata da Piace Volley e andata in scena tra le mura del PalaGamba di via Alberici.
I due biancorossi, oltre ad assistere alla Finale che ha coinvolto tutti gli alunni delle classi quarte e quinte dei 4 plessi della scuola primaria di Piacenza, si sono poi occupati delle premiazioni riservate a tutti i partecipanti al Torneo.
"Durante l’anno scolastico gli allenatori di Piace Volley hanno illustrato ai bambini le regole della pallavolo - spiega la dirigente scolastica Paola Vincenti - L’attività ha coinvolto circa 500 bambini tra lezioni e mini partite; questo percorso si conclude con un torneo che vuole essere una festa, infatti tutti i partecipanti riceveranno un piccolo premio". 
Per il terzo anno consecutivo il torneo organizzato da Piace Volley è stato vinto dalla scuola di Mucinasso. 
 
E.U.
segue...






Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]