LA WIXO LPR NON SI FERMA E CALA IL TRIS: CASTELLANA GROTTE-PIACENZA 0-3: Novembre 2017, NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY





LA WIXO LPR NON SI FERMA E CALA IL TRIS: CASTELLANA GROTTE-PIACENZA 0-3: Novembre 2017, NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY


NOTIZIE WIXO LPR VOLLEY

elenco completo
08.11.2017 - LA WIXO LPR NON SI FERMA E CALA IL TRIS: CASTELLANA GROTTE-PIACENZA 0-3

BCC CASTELLANA GROTTE – WIXO LPR PIACENZA 0-3 (20-25, 23-25, 22-25)
BCC CASTELLANA GROTTE: Paris 0, Moreira 13, De Togni 3, Tzioumakas 2, Canuto 8, Ferreira Costa 7, Pace (L), Cavaccini (L), Garnica 1, Cazzaniga 12, Rossatti 0, Hebda 0. N.E. Zauli, Ferraro. All. Lorizio. 
WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz 4, Clevenot 16, Alletti 6, Fei 2, Parodi 13, Yosifov 8, Kody 9, Manià (L), Cottarelli 0, Giuliani (L), Hershko 0. N.E. Marshall, Di Martino, Bricchi. All. Giuliani. ARBITRI: Saltalippi, Simbari.
NOTE - durata set: 26', 31', 29'; tot: 86'.
MVP: Trévor Clévenot
 
BCC CASTELLANA GROTTE
Battuta
Ace 3
Errori 6
 
Ricezione
Positiva 58%
Perfetta 43%
 
Attacco 41%
 
Muri 4
 
WIXO LPR PIACENZA
Battuta
Ace 3
Errori 9
 
Ricezione
Positiva 66%
Perfetta 28%
 
Attacco 45%
 
Muri 12
 
Bari  - Arrivano ottime notizie dal capoluogo pugliese dove Fei e compagni, in poco meno di un’ora e mezza, mettono a segno un importante 0-3 che vale anche la terza vittoria consecutiva per Piacenza. Forse la vittoria più agevole dall’inizio del Campionato per la Wixo LPR che si vede costretta a lottare con i denti contro la neo promossa Castellana Grotte solo nel secondo set, dominato dall’avvio dai padroni di casa fino al 21 pari: Piacenza si vede costretta a ricostruire un pesante 11-5 ma i posti 4 Clévenot-Parodi ed i centrali Alletti-Yosifov lavorano a testa bassa per la rimonta e la conquista del parziale sul 23-25.
Escludendo il primo set, diretto dal fischio d’inizio dai piacentini in grado di viaggiare sul velluto fino al 20-25, coach Lorizio, una volta cambiata la diagonale palleggiatore-opposto, riesce a rendere i suoi uomini una spina nel fianco dei biancorossi nel secondo e terzo parziale quando, dopo essere stati francobollati agli uomini di coach Giuliani fino al 9 pari, tentano un nuovo ribaltone con il prezioso turno in battuta di Moreira per il 17-17. Uno schiocco di dita e poi la Wixo LPR con Clévenot, Yosifov e Kody allunga la gamba per la chiusura definitiva sul 22-25.
In entrambi i casi, nella seconda e terza frazione, ad emergere è stata la lucidità e la maggior concretezza di una Piacenza cinica e determinata a chiudere i giochi nel modo più indolore possibile.
Sono Clévenot e Parodi a chiudere a doppia cifra: 16 punti per il primo (di cui 1 ace, 1 muro, 67% in attacco e 75% in ricezione) e  13 per il secondo (di cui 2 muri e il 64% in ricezione), punti decisivi in grado di fare la differenza dalla parte dei piacentini.
Non bisogna però dimenticarsi del prezioso lavoro di Yosifov (8 punti) e Alletti (6 punti) che, con 4 muri a testa, hanno reso vani a più riprese i tentativi d’attacco dei padroni di casa; saranno infatti 12 i muri vincenti di Piacenza contro i 4 di Castellana. Ottimo anche il contributo di Manià che chiuderà con il 66% in ricezione.
Per i padroni di casa sono Moreira (13 punti, di cui 3 ace) e Cazzaniga (12 punti di cui 2 ace) a caricarsi la squadra sulle spalle, soprattutto nei momenti negativi.
Con l’anticipo della settima giornata di andata sul campo di Bari, ora la Wixo LPR avrà a disposizione ben 8 giorni per recuperare energie e, soprattutto, preparare la prossima sfida sul campo dei Campioni d’Italia di Civitanova, match in programma per il prossimo 16 novembre (ore 20:30).
 
LA GARA
Coach Giuliani per la settima giornata di andata schiera in campo Baranowicz al palleggio, Fei opposto, Clévenot e Parodi in posto 4, Alletti e Yosifov al centro, Manià libero.
Compagini a braccetto fino al 2-2 di Parodi, Piacenza conquista il cambio palla, Fei sui 9 metri forza la battuta: la ricezione di Castellana soffre e Yosifov (muro 2-3) e Clévenot (2-5) ne approfittano. L’ex Tzioumakas (3-5) tenta di rimanere in scia ma Parodi (3-6) e Alletti (muro 4-9) incrementano il vantaggio con coach Lorizio costretto a fermare i giochi. Al rientro in campo Clévenot in attacco (2-10 e 6-12) e Alletti a muro (4-11 e 6-14) comandano il parziale coni padroni di casa di nuovo a punto solo sul 6-15. Con alcune imprecisioni dei biancorossi (2 attacchi out) ed due muri di Cazzaniga, Castellana Grotte mette a segno un break decisivo di 7-0 in ricostruzione fino al 12-15. Clévenot interrompe in trend positivo dei padroni di casa (12-16) che non demordono e provano nuovamente l’aggancio sui biancorossi con il primo tempo di Costa (13-17) e Canuto prima in attacco (14-17) e poi bravo a trovare il muro out della Wixo LPR sul 15-17. Parodi mette a terra il 15-18 ma Castellana Grotte si avvicina prepotentemente conquistando il -1 con il lavoro di Costa (17-19) e Moreira (18-19): Giuliani chiede quindi tempo e, al rientro, Yosifov toglie le castagne sul fuoco (primo tempo 18-20). Giuliani manda in campo Cottarelli, in battuta al posto di Parodi, e Kody al posto di Baranowicz per alzare il muro. Il palleggiatore biancorosso sui 9 metri serve bene permettendo a Yosifov di murare il 19-22 e di firmare il primo tempo che vale il +4 (19-23). La diagonale di Cazzaniga (20-24) rimanda la chiusura che avviene poco dopo con Fei che appoggia la palla sul muro dei padroni di casa (20-25).
Nel secondo set buona partenza per Castellana Grotte che, con il turno in battuta di Moreira (ace 1-0), vola rapidamente sul 3-0 con coach Giuliani intento a sostituire Fei con Kody.  Parodi trova il 3-1 ma gli errori in ricezione e le imprecisioni in attacco dei biancorossi permettono ai padroni di casa di correre sul 6-1. Kody riporta tra le fila emiliane equilibrio (7-2 e 9-3) lasciando poi la scena a Baranowicz che, con un astuto palleggio, mette a referto il 9-4. Clévenot (pallonetto 10-5 e parallela 11-6) difende a regola d’arte permettendo a Parodi di mettere a terra la diagonale dell’11-7 con il posto 4 piacentino ancora a segno per il 12-8. Kody torna alla ribalta in attacco (13-9) e in battuta (ace 13-10) e tale rimonta porta coach Lorizio a chiedere time out. Kody si aggiudica il -3 (14-11) ed il -2 (16-14) poi Alletti a muro non lascia scampo ai padroni di casa con il muro del 16-15. E’ però Clévenot, prima in attacco (17-16) e poi in battuta (ace 17-17) a francobollarsi ai pugliesi subito in tentativo di fuga con Moreira (18-17 e 19-18). Il muro di Baranowicz (19-20) porta avanti la Wixo LPR che si vede poi rimontata con l’attacco out di Parodi (21-20) che nell’azione successiva non sbaglia per il 21-20. Coach Giuliani manda nuovamente in battuta Cottarelli (al posto di Parodi) bravo a mettere in crisi la ricezione casalinga: Castellana risponde bene, Clévenot difende con un bagher rovesciato in testa a Baranowicz che concretizza immediatamente per il 21-22 e Castellana torna in panchina.  Clèvenot (21-23) e Yosifov (primo tempo 22-24) si avvicinano al venticinquesimo punto ma Cazzaniga (23-24) costringe coach Giuliani a chiedere tempo. Al rientro Piacenza non si fa pregare e chiude con la diagonale di Kody sul 23-25.
Terzo set equilibrato: Alletti tenta la fuga con l’ace dell’1-2 ma Moreira annulla nell’immediato (2-2). Clévenot (4-5 e 5-6) cerca di discostarsi dal punto a punto ma De Togni azzera il vantaggio dei biancorossi (6-6). I tentativi di allungo di Parodi (8-9) e Yosifov (9-10) vengono ripagati sul +3 del muro di Parodi (9-12) con coach Lorizio in pausa. Al rientro l’invasione a muro di Moreira (10-13) lascia libero campo al muro di Piacenza che segna un pesante break di 0-3: il muro di Yosifov (10-14) crea scompiglio nella panchina di Castallana con il DS dei padroni di casa allontanato a causa del cartellino rosso; Costa trasmette al pallone tutta la rabbia dei suoi compagni (11-14) ma Yosifov (muro 11-15) e Clévenot (muro 11-16) non permettono di passare ai padroni di casa. Alcuni errori e imprecisioni della Wixo LPR regalano il 15-17 con Moreira che, in battuta, oltre ai due ace consecutivi (16-17 e  17-17) trova anche il pareggio. Piacenza non si dilunga: Clévenot (17-18) e Kody (18-19) si allontanano dai pugliesi supportati anche dal muro biancorosso che vale il +2 (18-20). Cazzaniga (18-21) tenta il tutto per tutto, Yosifov (muro 19-22) e Clévenot (20-23) mantengono le distanze. Costa (21-23) non sventola bandiera bianca, Kody piazza la parallela del 21-24 ma Tzioumakas blocca a muro per il 22-24. Richiamato in causa Kody non sbaglia e firma il 22-25 che vale la chiusura del set e del match.
 
Fernando Garnica (BCC Castellana Grotte): "Ci dispiace per la sconfitta  ma abbiamo trovato davanti una squadra molto forte e compatta. Peccato  perché potevamo portate un set a casa per allungare la partita, per le persone che ci seguono che vengono fino a qui. E’ stato bellissimo essere in campo con la squadra che ha meritato la Superlega . Ci è forse mancata un po' di precisione nei momenti importanti ed anche un po' di  fortuna; credo però che ci stiamo adattando a questo campionato dato che abbiamo tenuto testa a un gran club."
 
 
Viktor Yosifov (Wixo LPR Piacenza): "Prima di tutto devo dire che sono molto contento di essere tornato qui in Puglia dove ho ritrovato tanti amici , anche se non siamo nel Palazzetto di Castellana. Riguardo il match sapevamo che dovevamo porre molta attenzione a loro che sono una squadra che non molla mai. Sapevamo che potevamo soffrire ma siamo contenti di essere usciti con i tre punti. L'ingresso di Cazzaniga e Garnica ha dato loro una bella spinta e le battute di Moreira ci hanno messo in difficoltà poi anche grazie all'ingresso di Kody, abbiamo tenuto una buona continuità portando a casa il risultato."    
E.U.




elenco completo



Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]