pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1

pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1




pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1, volley Piacenza, notizie volley maschile, immagini pallavolo maschile


HOME PAGE


Benvenuti in LPRvolley.it il sito della squadra di pallavolo LPR Volley Piacenza.

Per sapere tutto sulla squadra di volley piacentina, conoscere il calendario, i risultati e le classifiche ed essere aggiornati su tutte le iniziative della società e dei fan club.

 







In evidenza
18.05.2017 - ZLATANOV E MANIA’ ALL’UNDICESIMO TORNEO INTERSCOLASTICO

Proseguono a pieno ritmo gli impegni extra sportivi della LPR Piacenza.
Nella scorsa settimana Hristo Zlatanov e Loris Manià hanno partecipato alla fase finale del Torneo del Secondo Circolo Didattico di Piacenza, manifestazione organizzata da Piace Volley e andata in scena tra le mura del PalaGamba di via Alberici.
I due biancorossi, oltre ad assistere alla Finale che ha coinvolto tutti gli alunni delle classi quarte e quinte dei 4 plessi della scuola primaria di Piacenza, si sono poi occupati delle premiazioni riservate a tutti i partecipanti al Torneo.
"Durante l’anno scolastico gli allenatori di Piace Volley hanno illustrato ai bambini le regole della pallavolo - spiega la dirigente scolastica Paola Vincenti - L’attività ha coinvolto circa 500 bambini tra lezioni e mini partite; questo percorso si conclude con un torneo che vuole essere una festa, infatti tutti i partecipanti riceveranno un piccolo premio". 
Per il terzo anno consecutivo il torneo organizzato da Piace Volley è stato vinto dalla scuola di Mucinasso. La competizione, che in questa stagione ha soffiato sulle undici candeline, ha confermato la formula ormai consueta: lungo periodo preliminare con giochi e partite fra le quarte e le quinte delle stesse scuole, poi una fase finale a cui prende parte una classe per ogni istituto. Nell’ultima mattinata l’appuntamento al Palazzetto di via Alberici; tutti in campo nella prima parte, poi le sfide per il titolo con gli istituti di Mucinasso, San Lazzaro, Mazzini e Alberoni che sono finite nell’ordine.
Grande il lavoro a monte di Piace Volley: gli istruttori, affiancati agli insegnati del Secondo Circolo, iniziano a lavorare con i bambini a settembre; dopo lo studio dei fondamentali si passa alla gestione di una vera e propria partita.
A manifestazione finita Zlatanov e Manià si sono occupati della consegna dei premi e dei riconoscimenti riservati a tutti i partecipanti e, al termine, hanno subito l’assedio gioiso dei ragazzi in cerca di autografi e foto ricordo.

La gallery dell’evento:  http://www.lprvolley.it/ita/EIM000378801.asp

 
E.U.




Notizie
15.05.2017 - LPR PIACENZA E PROGETTO VITA A REPORT: IL VALORE DEL DEFIBRILLATORE

Questa sera Report, la celebre trasmissione di Rai 3 condotta da Sigfrido Ranucci e incentrata sulle inchieste giornalistiche, offrirà al pubblico anche un servizio in grado di fare focus sulla squadra dei presidenti Molinaroli e Pighi.
Il servizio, a cura di Antonella Cignarale, è stato realizzato tra le mura del PalaBanca e parte dal racconto della squadra biancorossa per poi concentrarsi sul legame che, ormai da ben 6 anni, unisce LPR e Progetto Vita.
E’ infatti nella stagione 2011/12 che LPR sposa la causa della Dott.ssa Aschieri, tesa a sensibilizzare e divulgare il più possibile l’importanza, la necessità e l'utilità della presenza diffusa dei defibrillatori semiautomatici: un oggetto tanto semplice da usare quanto essenziale per salvare una vita umana.
Ogni anno in Italia ben sessantamila persone muoiono a causa di un arresto cardiocircolatorio. Eppure sarebbe possibile salvare molte vite, a condizione di intervenire entro i primi cinque minuti. E’ fondamentale avere a portata di mano un defibrillatore che, insieme al massaggio cardiaco, attiva la catena della sopravvivenza in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Proprio questo obiettivo è il punto di partenza di Progetto Vita che dal 2001 avvicina i semplici cittadini e li forma ed istruisce nell’utilizzo dei defibrillatori. Dal 2001 infatti la defibrillazione precoce può essere effettuata anche da personale non sanitario. Al fine di creare una rete capillare e strategica, questi dispositivi si possono posizionare dove si registra un grande afflusso e transito di persone: negli uffici, nelle scuole, nei centri sportivi, nelle discoteche, negli scali ferroviari e marittimi ed addirittura nei condomini privati, …
Hristo Zlatanov, ai microfoni di Report, racconta: “Il logo Progetto Vita è presente sulla nostra maglia da gara ed il PalaBanca è stato il primo punto ad essere dotato di defibrillatore, tanto che dal 2011 la nostra squadra viaggia con il defibrillatore portatile, sia nelle trasferte italiane che in quelle europee. Durante le nostre partite casalinghe abbiamo ospitato eventi dimostrativi dei volontari di Progetto Vita: chiunque tra i nostri tifosi poteva provare ad usare il defibrillatore sui manichini; io stesso poi ho prestato la mia immagine per la realizzazione di uno spot pubblicitario pro associazione”.
 
E.U.
segue... ]
11.05.2017 - LA LPR PIACE VOLLEY SI QUALIFICA PER LA FINALE REGIONALE U18

Storico risultato per la LPR Piace Volley Under 18 che nei giorni scorsi ha strappato un pass per la finale regionale.  
Con il titolo provinciale in tasca, la squadra allenata da Emanuele Mangione si è resa protagonista di una vera e propria impresa nel triangolare che ha messo di fronte i biancorossi alle formazioni di Parma e Reggio Emilia. All’esordio nella fase emiliano-romagnola la LPR Piace Volley ha superato, al termine di una sfida combattutissima, il Tricolore Reggio Emilia per 3-2 (25-16, 21-25, 25-23, 14-25, 18-16). Dieci giorni più tardi i piacentini si sono ripetuti segnando un importante 3-1 (25-22, 25-20, 17-25, 25-21) sul team di Busseto, rendendo così inutile l’ultima sfida fra i parmensi e i reggiani.
Il conseguimento del primo posto nel raggruppamento ha quindi consegna alla LPR Piace Volley la finale regionale; in attesa della volata verso l’ultimo atto che consegnerà il titolo, la squadra di Mangione è pronta anche per le finali di Prima Divisione che si disputeranno nei prossimi giorni.  [ segue... ]
10.05.2017 - LPR E TERRITORIO: UN SODALIZIO COLLAUDATO E VINCENTE


Proseguono a gran ritmo gli impegni extra sportivi della LPR Piacenza: nella scorsa settimana sono stati numerosi gli appuntamenti rivolti alle società sportive affiliate alla LPR.
Anche in questa stagione infatti sono proseguite le iniziative e le collaborazioni con le realtà piacentine che si affacciano al volley sottolineando così la volontà di portare avanti un progetto a lungo termine e duraturo.
La LPR, non è segreto, ha sempre avuto a cuore le società sportive e, più nello specifico, quelle di pallavolo: uno dei principali impegni della Società biancorossa è infatti quello di sostenere questo bacino sportivo con la finalità di riuscire a plasmare e far crescere dei nuovi campioni scaturenti al territorio piacentino.
Nella scorsa settimana due appuntamenti hanno visto coach Camperi, supportato dagli atleti Alletti, Cottarelli, Tencati e Zlatanov, dirigere un allenamento con le giovani promesse della Libertas San Paolo.

E.U.
segue... ]
03.05.2017 - PAPI E ZLATANOV PROFESSORI PER UN GIORNO ALL’UNIVERSITA’ CATTOLICA DI PIACENZA


Gli allievi della Laurea Magistrale in “Food Marketing e Strategie Commerciali” dell’Università Cattolica di Piacenza sono stati, per una mattina, alunni dei biancorossi Zlatanov e Papi.
L’occasione è stata la convention, organizzata appunto dalla Cattolica, dal titolo “Le nuove sfide di Trade & Shopper Marketing” che ha visto salire sul palco, oltre ai più importanti personaggi delle realtà industriali e commerciali del nostro Paese (come, per esempio, Alberto Bauli, Presidente Gruppo Bauli e Maura Latini, Direttore Generale COOP Italia), anche la prestigiosa presenza del regista e scrittore Pupi Avati.
Uno degli interventi più apprezzati è stato quello di Papi e Zlatanov: i due biancorossi hanno raccontato a una aula magna gremita da oltre 300 studenti quelli che sono stati i traguardi più importanti della loro carriera, cosa significa lo spirito di squadra ma, soprattutto, come ci si può rialzare da un momento negativo.
Del superamento di un momento difficile ha parlato Papi, riavvolgendo il nastro della sua carriera sportiva e tornando agli albori, quando tutti si contrapponevano al suo desiderio di fare della pallavolo una vera e propria professione: “Quando mi ripetevano che ero piccolo e che non avevo il fisico per fare il pallavolista, mi dicevo ho un talento, voglio con tutto me stesso questa cosa e allora perché non posso competere con tutti gli altri? Ebbene, tutte queste negazioni sono state la mia benzina; ogni giorno andavo in palestra e l’unico obiettivo era quello di migliorare soprattutto sotto l’aspetto tecnico, fattore che mi avrebbe permesso di competere anche con i giocatori più alti”.

E.U. [ segue... ]
28.04.2017 - ZLATANOV E COTTARELLI TESTIMONIAL DI “ALLENARSI PER IL FUTURO” PROGETTO RANDSTAD E BOSCH CONTRO LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE


Mattinata impegnativa e ricca di racconti per Hristo Zlatanov e Francesco Cottarelli: i due biancorossi hanno infatti condiviso un paio di ore insieme a circa 150 studenti delle scuole superiori di Piacenza accorsi al PalaBanca per partecipare al progetto di orientamento scolastico firmato da Bosch e Randstad.
Il palazzetto della LPR ha ospitato “Allenarsi per il Futuro” progetto con cui Randstad (sponsor LPR e secondo operatore mondiale delle risorse umane) e Bosch (fornitore leader globale di tecnologie e servizi) scendono in campo per contrastare la disoccupazione giovanile e prevenire il fenomeno dei NEET (Not in Employment, Education or Training) attraverso l'orientamento scolastico e l'alternanza scuola-lavoro.
Gli studenti hanno ricevuto consigli sulle professioni più promettenti del momento e suggerimenti su quelle che sono le migliori strategie per raggiungere i propri obiettivi professionali. Tramite le testimonianze di uomini e donne d'azienda, sportivi ed ex-atleti che hanno aderito al progetto, i ragazzi hanno appreso quali sono le linee guida per scegliere e destreggiarsi al meglio nel mondo del lavoro: costanza, ambizione, ricerca perenne di obiettivi, collaborazione nel team e sacrificio. Attraverso la metafora dello sport “Allenarsi per il Futuro” intende trasmettere ai giovani l'importanza di compiere scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini e alle richieste del mercato, “allenando” il proprio talento per raggiungere l'obiettivo professionale.
Di fronte agli studenti piacentini sono intervenuti, in successione, Maria Picone, Career Advisor Randstad HR Solutions, Daniela Masseroni, Project Manager Allenarsi per il Futuro, e l’EducAllenatrice Maurizia Cacciatori. Hristo Zlatanov e Francesco Cottarelli hanno poi raccontato ai ragazzi delle superiori il loro percorso sportivo e quanto sia importante impegnarsi al 100% in un progetto.
 “Essere chiamato Campione fa sempre piacere – ha attaccato il capitano Hristo Zlatanov – ma si arriva al successo solo dopo tanto impegno e fatica. A volte bisogna affrontare dei momenti bui e difficili, uno di questi lo ho vissuto quando giocavo a Palermo nel 1999. In quella stagione dovevo prestare il servizio militare a Bologna ed ero sempre in viaggio. Avevo sempre la valigia in mano e allenandomi poco ho perso la forma fisica: di conseguenza non rendevo più come una volta in campo e ho dovuto abbandonare il posto di titolare e accomodarmi in panchina”. Dopo un momento di abbattimento e dispiacere, in cui Zlatanov ha addirittura pensato di abbandonare la carriera pallavolistica o riprendere dalla Serie B, il capitano biancorosso si è  detto: “Non posso arrendermi, sono anche in Nazionale. In caserma mi ricavavo dei miei spazi e mi allenavo mentre, negli spostamenti, immaginavo la partita e lavoravo con la mente. Poco alla volta sono tornato in forma e ho riconquistato il posto da titolare, così facendo, quell’anno, conquistammo la Coppa CEV”.
Dopo aver raccontato dei suoi esordi il biancorosso ha concluso rivolgendosi così ai ragazzi che lo stavano ascoltando: “Grazie alla passione, alla dedizione e al sacrificio voi potete arrivare ovunque”.
La parola poi è passata al palleggiatore Francesco Cottarelli: “Non ho da raccontarvi una storia bella e lunga come quella di Zlaty, ma spero che la mia carriera possa terminare il più tardi possibile. Vengo da una famiglia di pallavolisti, a 10 anni ho lasciato golf e karate per dedicarmi completamente al volley. Quando ho iniziato a giocare nelle giovanili di Verona è stato difficile perché per andare ad allenamento dovevo affrontare due ore di pullman e la sera mi concentravo sullo studio. Però ho tenuto duro: con la passione e la determinazione si raggiungono gli obiettivi”.
Ora che Cottarelli veste una maglia della SuperLega non ha intenzione di fermarsi: “Fin da bambino il mio sogno era quello di giocare nella massima Serie, ora il mio traguardo è conquistare un posto da titolare in SuperLega. Una volta raggiunti, bisogna sempre imporsi obiettivi più grandi, quando si realizza un obiettivo bisogna averne uno nuovo già pronto dietro l’angolo”.
 
E.U.
segue... ]



VIVATICKET

LPR VOLLEY PIACENZA CARD

LPR VOLLEY THE BEST

NEWSLETTER
Iscriviti alla mailing list

 Nome:
 Email:
invia iscrizione »

MEDIA PARTNER


Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]