pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1

pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1




pallavolo Piacenza, squadra volley maschile Piacenza, volley serie A1, volley Piacenza, notizie volley maschile, immagini pallavolo maschile


HOME PAGE


Benvenuti in Copraelior.it, il sito della squadra di pallavolo LPR Volley Piacenza.

Per sapere tutto sulla squadra di volley piacentina, conoscere il calendario, i risultati e le classifiche ed essere aggiornati su tutte le iniziative della società e dei fan club.

 





In evidenza
25.05.2016 - COLPO GROSSO DI PIACENZA: IN POSTO 4 C'E' PARODI. MOLINAROLI: "UNO DEGLI SCHIACCIATORI PIU' VALIDI E IMPORTANTI"

La LPR Piacenza prosegue nella costruzione di una solida e competitiva corazzata in vista della stagione 2016/17, sulla carta già ricca di impegni di Campionato e Challenge Cup.
Le ambizioni piacentine sono alte e, dopo i pregiati ed esaltanti ingaggi della diagonale Hierrezuelo-Hernandez, il ritorno in maglia biancorossa di Marshall e Alletti ed il rinnovo dell’intramontabile Papi, il prossimo anno coach Giuliani potrà avvalersi anche di un’altra punta di diamante: Simone Parodi.
Lo schiacciatore di Taggia (Imperia), classe 1986, giunge a Piacenza con un curriculum e un albo d’oro di tutto rispetto; Parodi infatti ha vestito le maglie dei migliori Club italiani conquistando con loro i riconoscimenti più importanti.
Dal 2005, anno di esordio nella massima serie, veste le maglie di Cuneo (2005-2006, 2007-2008, 2009-2011), Verona (2008-2009) per poi approdare definitivamente a Civitanova dove trascorre le ultime 5 stagioni.
In queste 11 stagioni di A1 si dimostra un atleta fondamentale nel rettangolo di gioco e parte attiva della conquista dei trofei più ambiti: 3 Campionati (2010, 2012, 2014), 3 Supercoppe (2010, 2012, 2014), 1 Coppa Italia (2011) e 1 Coppa CEV (2010).
Nel 2007 viene per la prima volta convocato nella Nazionale maggiore, dove milita tutt’ora.
Anche con gli Azzurri Parodi batte cassa ed espugna un oro al Memorial Hubert Wagner (2011), due medaglie d’argento ai Campionati europei (2011 e 2013), un bronzo alle Olimpiadi di Londra del 2012 e due bronzi nelle World League di Mar del Plata (2013) e Firenze (2014).
Schiacciatore dalle ottime doti anche in ricezione in 11 stagioni ha messo a terra, tra Regular Season e Coppa Italia, 2763 punti e a Piacenza ritrova un punto di riferimento del suo passato: coach Giuliani.
Sulla recente operazione al ginocchio Parodi tiene a precisare che “Sto bene, l’operazione è andata al meglio e tutto sta procedendo nel verso giusto, ora ho ancora il tutore e sto facendo un po’ di fisioterapia, ma leggera”.
Per quanto riguarda l’arrivo a Piacenza Parodi è carico: “C’erano stati dei contatti con la Società addirittura nel periodo in cui militavo a Cuneo, ma non tengo nascosto che Piacenza è una squadra in cui mi sarebbe sempre piaciuto giocare. Negli ultimi due anni la LPR non ha avuto vita facile ma credo che questo sia l’anno della rivoluzione e l’idea di ripartire con degli obiettivi ben precisi è stato sicuramente un incentivo in più per prendere questa decisione”.
La squadra si sta sempre più formando e il posto 4 è sicuro che “Sarà una squadra competitiva, la diagonale è molto forte, e secondo me Hernandez e Hierrezuelo non sono ancora esplosi al 100%; credo saranno in grado di fare grandi cose. Alletti è un ottimo centrale e per quanto riguarda Marshall e Papi non sono io a dover giudicare o illustrare la loro carriera. Credo che questa squadra possa posizionarsi un gradino sotto alle 2-3 big che sulla carta sono più forti di noi, poi sul campo è sempre tutta un’altra storia”.
Le ultime battute sono riservate ad Alberto Giuliani, coach che Parodi conosce a fondo: “Con  Giuliani ho trascorso tantissimi anni in cui, per fortuna, abbiamo vinto anche tanto. Sono felice di ritrovarlo a Piacenza, averlo come allenatore è un ulteriore fattore che mi ha fatto decidere di trasferirmi alla LPR. Credo che sia un grandissimo allenatore e spero che entrambi potremo di nuovo toglierci qualche soddisfazione”.
Entusiasta il Presidente Molinaroli: “L’ingaggio di Parodi rappresenta il grande acquisto della stagione. Ha avuto un piccolo problema fisico ma siamo sicuri che all’avvio della preparazione avrà già recuperato il piccolo intervento subito a fine Campionato e sarà pronto ad allenarsi con tutto il resto della squadra. Reputo Parodi uno dei posti 4 più validi e importanti del panorama pallavolistico, per la squadra sarà una pedina fondamentale e il suo valore darà risalto a tutta la LPR”.
E.U.




Notizie
24.05.2016 - PAPI, RINNOVO PER IL 2016/17: “GRANDE STIMA DA PARTE DELLA SOCIETA’, NON POTEVO DIRE DI NO”


Prestigioso ed eclatante rinnovo in casa LPR: Samuele Papi indosserà la casacca biancorossa anche nella stagione 2016/17.
O’ Fenomeno ha quindi deciso di rimanere a Piacenza per il suo ultimo anno di attività e di concentrarsi su quella che sarà la stagione numero 27 in massima Serie. Il 2016/17 sarà per Papi il sesto anno consecutivo in maglia LPR caratterizzato da impegni di Campionato e Challenge Cup.
Papi, tra le mura del PalaBanca, ha festeggiato una Challenge Cup (2013) e una Coppa Italia (2014), trofei che hanno ulteriormente ampliato e ingigantito il suo già enorme albo d’oro costituito da riconoscimenti conquistati con i Club e con la Nazionale.
Il ruolo del numero 6 biancorosso si alternerà tra posto 4 e seconda linea, al fianco di Manià; Papi, schiacciatore di classe e di peso, dotato anche di grandi doti in ricezione, potrà infatti essere di gran supporto a Manià, specialista in difesa.
O’ Fenomeno, raggiunto al telefono, non nasconde l’emozione e la felicità per essere ancora in prima linea nella squadra piacentina: “Cosa mi ha spinto a prolungare la mia carriera? Soprattutto riscontrare e sentire la grande stima che i vertici di Piacenza, Pighi, Molinaroli e Cottarelli, hanno nei miei confronti. Ho parlato a lungo con loro e dopo tanta incertezza e quel pranzo consumato insieme ho deciso di rimanere, non potevo dire di no a persone che mi hanno dimostrato tutta questa stima che non mi sarei mai aspettato. Ho inoltre accettato anche per rifarmi dell’annata scorsa dal gusto un po’ amaro. Quella che sta nascendo è una squadra con grandi ambizioni, i primi colpi di mercato sono stati ottimi. La diagonale Hierrezuelo-Hernandez ha fatto grandi cose a Molfetta, è una coppia molto affiatata e sono sicuro che dimostreranno la loro forza anche sul campo di Piacenza. Alletti è un ottimo centrale, con un gioco solido e pulito; reputo questi ingaggi un ottimo punto di partenza per creare una squadra competitiva e sono convinto che la Società avrà ancora del colpi di mercato da mettere a segno”.
E.U.
segue... ]
12.05.2016 - HIERREZUELO: “TANTI IMPEGNI MA L’OBIETTIVO E’ PUNTARE IN ALTO IN CAMPIONATO E CHALLENGE CUP”


Dopo un’annata che ha portato soddisfazioni in casa biancorossa solo nel finale, la LPR Piacenza 2016/17 si sta plasmando in previsione di una stagione ricca di impegni, Campionato e Challenge Cup.
Con il rientro a Piacenza del piacentino Alletti e del cubano Marshall e gli arrivi dei caraibici Hierrezuelo e Hernandez la nuova LPR ha un’impronta decisamente cubana.
Il talentuoso e fantasioso palleggiatore Hierrezuelo, contattato telefonicamente a Cuba, ha raccontato così i suoi due anni in Italia e i suoi desideri da realizzare in terra emiliana.
 
Dopo due anni a Molfetta e molte richieste, rimani a giocare in Italia, sempre in maglia biancorossa, ma questa volta lo stemma è quello di Piacenza.
Sono molto felice di rimanere a giocare in Italia. Arrivare a Piacenza è una grande emozione, qui vi hanno fatto tappa grandissimi giocatori; sono emozionato ed onorato per questa nuova esperienza.

Cambi squadra ma potrai ancora contare su Hernandez.
Avere ancora in squadra il mio compagno di nazionale Hernandez per me è proprio la ciliegina sulla torta. Io e Fernando ci conosciamo e giochiamo insieme da molto tempo, con lui in campo c’è un fortissimo feeling che ci ha permesso di realizzare grandi cose in nazionale e nei club; concludere un’ottima stagione come quella appena trascorsa, a Molfetta, è solo la conferma di quanto è valido il nostro gioco.

Cosa pensi dell’Italia e della pallavolo italiana?
Sono in Italia da due anni, sono soddisfatto anche della prima stagione, ma quest’ultima è stata veramente speciale e più positiva grazie alla presenza di un opposto di peso come Hernandez. Il pubblico poi è fantastico: riesce a darti la carica anche nei momenti negativi.
I tifosi del PalaBanca sono strepitosi, anche in questa stagione decisamente sottotono non hanno mai abbandonato la squadra.

Che stagione ti aspetti?
Lascio il 2015/16 e Molfetta con il sorriso, la mia speranza è di avere una splendida stagione anche a Piacenza, provando a dare ancora di più. I presupposti, visti i primi acquisti della LPR, ci sono.
E.U.
segue... ]
10.05.2016 - IN REGIA ARRIVA LA FANTASIA E L’ESTRO DI HIERREZUELO


Prende sempre più vita la LPR Piacenza targata 2016/17.
Alla corte di coach Giuliani approda uno dei palleggiatori più talentuosi e interessanti dell’ultima stagione: Raydel Hierrezuelo.
Classe 1987, il regista cubano arriva a Piacenza con un bagaglio tecnico e di esperienze personali davvero invidiabili. Giunto in Italia due anni fa per militare tra le fila dell’Exprivia Molfetta, proprio nella squadra pugliese le sue potenti qualità sono emerse sotto ai riflettori italiani.
Soprattutto in quest’ultima stagione Hierrezuelo, grazie alla sua grande crescita professionale, ha permesso alla squadra di Di Pinto di essere una spina nel fianco di squadre sulla carta molto più forti, ultimo episodio tra tutti la serie infinita dei quarti di finale Play Off Scudetto con Trento.
Innamorato delle giocate veloci Raydel è un atleta di peso anche nei fondamentali della battuta e del muro dove, grazie ai suoi 196 cm di altezza, riesce a essere parecchio incisivo.
Prima del suo percorso in Italia il cubano si è diviso tra Cuba ed est asiatico: Ciudad Habana e Surabaya Samator (Indonesia) le sue prime esperienze formative poi, nel 2007, il suo palmares inizia a arricchirsi con la sua prima convocazione, non ancora ventenne, alla World League. I riconoscimenti più importanti giungono nel 2009 con l’argento della World Grand Championship Cup giapponese e il premio come miglior giocatore della competizione; l’anno successivo, il 2010, conquista l’argento dei Mondiali italiani.
Insieme alla nazionale cubana, dal 2007 al 2011, inanella altre 6 medaglie: 1 oro nella Coppa America (2008), 1 oro nella NORCECA Championship (2009), 1 argento nei giochi Panamericani (2011) e 3 bronzi conquistati tra Coppa America (2007), CORCECA Championship (2007) e giochi Panamericani (2007).
Hierrezuelo è il secondo palleggiatore, dopo Bruno, ad essere presente nella classifica di rendimento individuale relativo agli ace messi a segno nella stagione 2015/2016: il cubano, infatti, nel Campionato appena concluso ha messo a segno 18 battute vincenti; 18 ace che, aggiunti ai punti messi a terra in attacco e a muro lo portano a totalizzare 115 punti che gli consegnano il primo posto nella classifica delle statistiche individuali riservata ai palleggiatori.
E.U.
segue... ]
09.05.2016 - UNA PUNTA DI DIAMANTE PER LA LPR: HERNANDEZ E’ IL NUOVO OPPOSTO


E’ una Piacenza inarrestabile quella che si è lanciata sul mercato in vista del prossimo Campionato: gli impegni italiani ed europei non vogliono cogliere impreparata la compagine biancorossa che, per affrontare al meglio le due manifestazioni e rendersi competitiva e insidiosa, ha messo a segno uno dei migliori colpi di mercato: l’ingaggio dell’opposto Fernando Hernandez Ramos.
Classe 1989, campione di valore assoluto, il bomber cubano è stato ingaggiato da Piacenza dopo la strepitosa stagione passata vestendo la maglia di Molfetta.
Hernandez, muove i primi passi nella formazione provinciale del Ciudad Habana e in quel periodo si aggiudica la medaglia di bronzo al campionato nordamericano pre-juniores (2006) e quella d’argento al campionato mondiale juniores (2009).
Dal 2009 il suo talento esplode esponenzialmente: entra a far parte della nazionale maggiore e in rapida successione conquista un oro al campionato nordamericano e un argento alla Grand Champions Cup (2009), un argento al campionato mondiale e un oro al campionato nordamericano (2011) competizione che lo premia per il miglior servizio. Successivamente viene designato miglior battitore ai XVI Giochi panamericani ma il riconoscimento più grande arriva alla World Cup, che lo incorona come miglior realizzatore: il titolo è assolutamente d’obbligo per una simile macchina da guerra capace di mettere a terra 225 punti in 11 gare, vale a dire una media di 20,5 punti per match.
Da quel momento Hernandez viene proiettato, giustamente, ai vertici delle attenzioni mondiali.
Nel 2012 decide di ritirarsi dalla nazionale e, dopo un periodo di inattività, nella stagione 2013/2014 firma per i JTEKT Stings, club giapponese, dove rimane per due anni. Lo scorso anno arriva in Italia vestendo la maglia dell’Exprivia Molfetta.
“Rimanere a giocare in Italia è il massimo – afferma l’opposto cubano – a Molfetta mi sono trovato bene e sono riuscito a esprimere una buona pallavolo. Più in generale l’Italia è il santuario della pallavolo e tutti i giocatori importanti prima o poi passano per questo magnifico Paese. Il mio obiettivo è quello di crescere insieme alla squadra e dare il massimo per aiutare Piacenza a rinascere e riscattarsi dagli ultimi anni altalenanti. La Società sta mettendo a segno dei grandi colpi di mercato, spero che la squadra possa arrivare a qualche traguardo importante”.
E.U.
segue... ]
08.05.2016 - LA NUOVA LPR INIZIA A PRENDERE FORMA: AL CENTRO TORNA ALLETTI


Conclusa da poco la stagione sportiva, Piacenza si è ufficialmente lanciata sul mercato con l’obiettivo di accaparrarsi i giocatori più contesi; l’intento è quello di creare una squadra competitiva per il Campionato 2016/17 che la vedrà impegnata anche in Europa, in Challenge Cup.
Dopo l’ufficializzazione del rientro in Italia di Marshall giunge un secondo importante e graditissimo ritorno tra le fila della LPR Piacenza: quello di Aimone Alletti, centrale di 207 cm, già in casacca biancorossa nelle stagioni 2005/06 e 2014/2015 e in forze nella Revivre Milano nel Campionato ormai alle spalle.
“Per me quella appena conclusa è stata una stagione particolare – sottolinea il centrale - non sono molto soddisfatto di ciò che è stata, quindi quando i contatti con Piacenza si sono fatti più serrati non ho impiegato tanto a fare questa scelta. Tornare a Piacenza mi trasmette sempre una grande carica, è un posto speciale. Penso che la LPR abbia finalmente trovato la giusta continuità, cosa che negli ultimi anni è venuta un po’ a mancare. Credo che l’obiettivo della Società per la prossima stagione sia quello di rivalsa e di portare a termine un buon Campionato; e questo traguardo è anche il mio, entrambi abbiamo vissuto un paio di stagioni sotto aspettativa”.
Ai nastri di partenza per la sua settima stagione in massima Serie, Aimone nel suo passato ha militato in prestigiose squadre quali Perugia e Cuneo, mentre in A2 ha vestito le maglie di Segrate e Crema.
Nello scorso Campionato, in 22 gare il centrale classe 1988 ha messo a segno 184 punti che, aggiunti a quelli messi a terra tra A1 e A2 in 9 stagioni, arrivano alla cifra di 1257.
E.U.
segue... ]



VIVATICKET

LPR VOLLEY THE BEST

NEWSLETTER
Iscriviti alla mailing list

 Nome:
 Email:
invia iscrizione »

SPONSOR


Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]